Eagles Fermo: Luciani, Pennacchietti, Traspedini, Gabaldi, Amadio, Malaspina, Pettinari, Verona Da Silva Diego, Dalmas Saulo.

All.Marcelletti Roberto

Riviera Delle Palme: Errera, Pompei, Fanesi, Marconi, Olivieri, Cameli, Cannella, Novelli, Rosettiì.

All.Trovarelli Marco

FERMO – Una Tecno spavalda e corsara va vicina all’impresa dell’espugnare il campo dell’Eagles Fermo. Nonostante le numerose assenze i ragazzi di mister Talamonti hanno disputato un match degno di nota, dove è stato il cuore, e un pizzico di sfortuna, a farla da padrone.

La cronaca: nel primo tempo i rivieraschi imbrigliano i fermani con una difesa attenta e tentacolare. Purtroppo dalle numerose ripartenze non scaturisce l’agnognato vantaggio, si va al riposo sullo 0 a 0. Nella ripresa il Fermo, approfittando di un varco nella difesa ospite, passa in vantaggio. A poca distanza di tempo il raddoppio, grazie ad una magia dei carioca dell’Eagles. Novelli riporta la situazione sul 2 a 1, la rimonta sembra dietro l’angolo per la Tecno ma, grazie ad una velenosa ripartenza, i locali si portano sul definitivo 3 a 1.

Game, set, match per Fermo. Ora per i sambenedettesi c’è un girone di ritorno da affrontare con il massimo della concentrazione, onde agguantare la tanto agognata salvezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 243 volte, 1 oggi)