Il video sarà visualizzabile anche sui canali della televisione digitale terrestre Super J Tv, visibile al canale 603 nelle Marche e in Val Vibrata e 634 in Abruzzo. Telegiornali ore 14 e ore 19 e in replica.

Riprese e montaggio di Arianna Cameli.
Intervista di Massimo Falcioni.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ora dei saluti. La troupe di “Mio papà” lascia San Benedetto, dove venerdì ha finito di girare le ultime scene del film prodotto da Rai Cinema e Movie And.

Ciak in mare, al porto e negli spogliatoi del Riviera delle Palme, prima di tornare a Roma. Là, una volta passate le festività natalizie, prenderà il via la seconda parte del lavoro, con la fase della post-produzione.

“Tutto sommato è andata bene”, dice Giorgio Pasotti a proposito del clima affatto mite che accolse il cast a metà novembre. Freddo, raffiche di vento e addirittura neve a bassa quota. “Il tempo non ci ha aiutato, ma abbiamo vissuto di peggio”. Per il futuro è previsto un ritorno in Riviera: “Vorrei venirci in estate, con un clima più favorevole. L’accoglienza è stata buona, la gente è stata ospitalissima, gentile, cordiale, ci ha aiutato tantissimo”.

Soddisfatto anche il regista Giulio Base, soprattutto per le riprese effettuate al largo in prossimità del tramonto: “Siamo riusciti a cogliere l’attimo fuggente di quella che noi chiamiamo la luce a cavallo, ossia quando non è ancora sera, ma il giorno sta finendo. Si notano le prime lucette dalla costa, è un momento magico”.

Fin dall’inizio, Base rivelò la volontà di regalare emozioni ai sambenedettesi. Una tesa ribadita pure alla vigilia del rientro nella Capitale: “Spero sia divertente e commovente. Inoltre spero che voi del territorio proviate piacere nel riconoscere dei luoghi fotografati con bellezza e con amore”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.095 volte, 1 oggi)