ALBA ADRIATICA – E’ nuovamente divieto di balneazione ad Alba Adriatica. Si è rivelata un’estate travagliata quella che si sta concludendo nella cittadina costiera, già colpita in precedenza da inquinamento delle acque. Dopo l’episodio di luglio, oggi 4 settembre il sindaco Tonia Piccioni ha firmato un nuovo divieto di balneazione per due tratti di costa: quello a 100 metri dalla foce del Vibrata compreso tra la Bambinopoli e l’inizio dello chalet Barbanera, e nella zona antistante via Adda, nel tratto tra lo chalet La Pinetina e l’inizio dello chalet Copacabana.

In base alle analisi dell’Arta sono stati trovati nel primo tratto valori di escherichia coli a 1184 Mpn/100ml (il limite massimo per legge è 500), mentre nel secondo tratto, nella zona di via Adda, l’escherichia coli è a 738. Nella norma invece i valori degli enterococchi.

Il divieto di balneazione resterà in vigore fino a quando le nuove analisi non stabiliranno un rientro nella norma dei valori, con tutti i conseguenti disagi che seguiranno in questi giorni per i turisti e i balneatori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 814 volte, 1 oggi)