MARTINSICURO – Trenta extracomunitari stipati in due appartamenti-dormitorio tra condizioni igienico-sanitarie a dir poco disastrose. E’ lo scenario che si sono trovate davanti le forze dell’ordine nel blitz effettuato questa mattina all’alba in due appartamenti di Martinsicuro e Villa Rosa. All’interno dormivano ammassati gli uni sugli altri cittadini del Bangladesh e altri stranieri, tutti ambulanti che di sera affollano il lungomare di Alba Adriatica e Martinsicuro per vendere le proprie mercanzie.

L’operazione, effettuata dai carabinieri del Norm di Alba Adriatica, dalla Guardia di Finanza di Giulianova   e dalla Polizia Locale di Martinsicuro, ha portato alla denuncia di 4 persone per favoreggiamento della permanenza di clandestini in Italia. Otto i clandestini, tra cui due minorenni affidati ai Servizi Sociali del Comune di Martinsicuro. Tra gli irregolari anche un rifugiato politico che dovrà regolarizzare la propria posizione presso la Questura di Torino. All’interno dei due appartamenti è stata anche trovata merce, tra cui duemila paia di occhiali da sole con false griffe. 4 persone sono state denunciate per detenzione di marchi contraffatti, e la polizia locale ha emesso 20 sanzioni amministrative tra cui anche ai proprietari degli appartamenti per mancata comunicazione di ospitalità di extracomunitari. Nei loro confronti sono inoltre in corso accertamenti sulla regolarità dei contratti di locazione. L’ufficio tecnico del Comune inoltre dovrà provvedere all’ordinanza di sgombero e ripristino dei luoghi all’interno delle due abitazioni ridotte in condizioni igienico sanitarie pessime.

L’operazione congiunta delle forze dell’ordine è una delle tante che saranno effettuate durante il periodo estivo per il contrasto all’immigrazione clandestina e al commercio ambulante abusivo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.074 volte, 1 oggi)