SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Antico e le Palme torna a San Benedetto e animerà il cuore della città dal 28 giugno al 1° luglio.

Antiquariato: il termine indica, nel suo più vasto e comune significato, la raccolta e il commercio di oggetti antichi, dai dipinti alle sculture, dalle arti decorative ai libri. Suscettibile ai cambiamenti del gusto, della moda e della cultura, l’antiquariato oggi investe un sempre più esteso panorama delle arti, da quelle ufficiali e conclamate come capolavori, sino all’ornamento funzionale, l’anticaglia tout-court e il bric-à-brac.

Protagonisti in un connubio indissolubile di rapporti fra arte e società sono i mercanti, i collezionisti, gli appassionati o semplici curiosi, che potranno sperimentarne l’incanto e la magia a L’Antico e le Palme di San Benedetto del Tronto, grazie ad una selezione di circa 250 antiquari provenienti da tutt’Italia ed alcuni paesi europei, che porteranno nella Riviera delle Palme quanto di meglio offre il mercato dell’antiquariato italiano e straniero, del collezionismo e vintage.

L’Antico e le Palme è un logo conosciuto in tutt’Italia per la qualità che ha sempre offerto e continua ad offrire al vasto pubblico di appassionati e curiosi. Le edizioni del 2012 hanno registrato una straordinaria partecipazione di pubblico non solo locale e dell’intera regione ma di un turismo a livello nazionale, che è stato sorpreso dalle tante occasioni che la mostra ha proposto come arredamenti vintage di firma, collezionismo cartaceo marchigiano e non, mobili e quadri di alto antiquariato.

Anche per questa edizione la manifestazione si affaccia sul panorama nazionale con la trasmissione Uno Mattina Estate che dedicherà un servizio a l’Antico e le Palme considerata anche a livello italiano una delle manifestazione di antiquariato più selezionate e suggestive.

In preparazione per l’edizione di agosto un omaggio a l’artista Pericle Fazzini nel centenario della nascita con l’esposizione di alcune rare opere anche di collezionisti privati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)