SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di verità non sempre ce n’è una sola. Così, dopo la conferenza stampa del presidente della Samb Roberto Pignotti e del vice Claudio Bartolomei, Sergio Spina ha rilasciato la seguente dichiarazione all’Espresso Rossoblu: “Durante la riunione con tifosi e sindaco si sono viste diverse carte e loro oggi ne hanno fatte vedere solo una. Visto come è andato l’incontro dell’altra sera molto sfavorevole a Pignotti e Bartolomei, hanno agito in modo subdolo con una conferenza stampa nella quale hanno cercato di rimediare alla “batosta” subita, senza che fossimo presenti anche io e Cinciripini. Se Bartolomei vuole incontrarsi di nuovo con me e Cinciripini io sono a disposizione e pubblicamente. Se poi bastano 200 mila euro, anche se il tribunale ha stabilito la realtà delle cose a mio favore, per andare in serie B è la chiara dimostrazione che non sanno più cosa dire. Dicono poi che la riunione con i tifosi doveva restare segreta ma subito dopo hanno riferito quello che volevano loro. Io mi affido appunto alle testimonianze che oggi i tifosi presenti sono obbligati a rendere”.

Una situazione ingarbugliata e che non sembra trovare punti di contatto.

Come RivieraOggi.it possiamo chiedere, a questo punto, a Spina, Cinciripini, Pignotti e Bartolomei se vogliono, nei prossimi giorni, partecipare ad una nostra trasmissione in diretta con possibilità di rispondere a tutte le domande nostre e dei tifosi in modo da chiarire davvero (definitivamente?) la vicenda.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.593 volte, 1 oggi)