MONTEPRANDONE- Si è svolto ieri sera il Consiglio Comunale di Monteprandone nel quale sono stati approvati  vari odg fra i quali la ratifica della variazione di bilancio relativa al 2012 e la programmazione per il periodo 2012-2014 nonchè la realizzazione  di alcune opere pubbliche nel prossimo triennio.

Si è iniziati con l’introduzione in bilancio di un’erogazione da parte della Regione della cifra di 85.000 euro per la riparazione dei danni alluvionali verificatisi per le avverse condizioni meteo del 14 settembre scorso. Il sindaco Stracci ha evidenziato come sia stato inoltre avviato uno studio da parte dell’Ato assieme all’Università di Ancona e vari tecnici dei comuni maggiormente colpiti da queste calamità  per risolvere alla radice il problema degli allagamenti che sovente affliggono molte zone della provincia.

Il vicesindaco Romano Speca ha poi illustrato la variazione di assestamento di bilancio ed esercizi finanziari relativi al periodo 2012-2014 concludendo che l’avanzo comunale ammonterebbe alla cifra di 850.000 complessivi da utilizzare per la realizzazione e completamento di opere già iniziate quali il sottopasso di Fosso Nuovo (300.000 euro), ulteriori lavori da espletare nella zona artigianale (98.000 euro) , pagamento del mutuo sottoscritto con la BCC Picena-Truentina (200.000 euro), integrazione della cifra di 255.000 erogata dalla Regione per alcune opere pubbliche, ed altre destinazioni quali manutenzione di strade ed aree verdi, riqualificazione di alcuni punti del centro storico e prestazioni di servizio. Il consigliere di opposizione Jacopo Mozzoni ha espresso perplessità in base al completamento del sottopasso in via Fosso Nuovo chiedendo di agire contro il Consid, che era l’ente predisposto alla realizzazione della suddetta opera mai portata a termine. Il sindaco Stracci ha evidenziato la volontà da parte del comune di chiedere un rimborso al Consid alla fine dei lavori. Il consigliere Lattanzi di Sel ha posto un quesito in merito all’assenza di personale di assistenza scolastica sui pullman dediti al trasporto degli studenti delle scuole medie riferendosi ad un episodio spiacevole verificatosi durante l’inizio dell’anno scolastico, motivazione che lo ha portato a votare contro l’assestamento di bilancio. L’Assessore Troiani ed il segretario comunale hanno risposto dichiarando che pur non vigendo una normativa nazionale che obblighi all’assunzione del suddetto personale per gli alunni delle scuole medie, la loro assunzione è partita dal 1 ottobre per aver cercato nuove forme di integrazione economica.

Si è discusso poi in merito alla volontà da parte della Società di distribuzione del gas, ente nel quale il comune di Monteprandone detiene la quota maggioritaria del 40,50%, di sottoscrivere un mutuo del valore di 1.000.000 euro  per l’ammodernamento delle reti di distribuzione. Perplessità sono state sollevate dal consigliere Rossi per l’elevato tasso di interesse del mutuo che corrisponderebbe al 7,20%. Il Presidente della società Nedo Tiburtini, presente in assise, ha preso la parola dichiarando non aver trovato risposta da parte di molte banche e che i tassi chiesti da chi abbia manifestato un interesse per questa richiesta erano superiori al tasso offerto dalla Bcc Picena-Truentina, che risultava essere dunque quello più conveniente.

Tutti gli odg sono stati approvati compresi l’aumento della cifra corrispondente a delle parcelle legali che il comune dovrà pagare, e la trasformazione dell’assetto societario del centro agroalimentare relativo alle quote possedute dal comune di Monteprandone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 152 volte, 1 oggi)