Dal numero 937 di Riviera Oggi.

ACQUAVIVA PICENA – Pannelli solari sui tetti. Via libera da parte dell’amministrazione comunale di Acquaviva Picena, che ha lanciato ufficialmente un bando pubblico per la concessione di tetti per la realizzazione di impianti fotovoltaici.

Possono presentare istanza tutte quelle ditte in possesso dei necessari requisiti generali e di qualificazione economico–finanziaria e tecnico–organizzativa previsti dalla legislazione vigente (natura dei lavori documentata attraverso la produzione di attestazione Soa per cat. Og 9, classifica III, in originale o in copia dichiarata autentica o a mezzo dichiarazione sostitutiva redatta ai sensi del DPR 445/2000 e dal relativo bando di gara). Le richieste dovranno pervenire in Comune, in busta chiusa, all’Ufficio Protocollo di Via San Rocco 9, non oltre le ore 12 del 5 novembre 2012. La copia del bando si può estrarre dal sito internet www.comuneacquavivapicena.it.

La durata del diritto di superficie avrà durata massima di vent’anni, senza possibilità di revoca. Il concessionario dovrà utilizzare gli spazi esclusivamente per la realizzazione e l’istallazione di impianti fotovoltaici, utilizzando lo studio di fattibilità consultabile per la formulazione dell’offerta.

A tal fine dovrà provvedere a redigere e a far approvare la progettazione definitiva ed esecutiva, a curare poi il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed in fase di esecuzione, ad acquisire anche tutte le autorizzazioni ed i pareri necessari, a realizzare gli impianti, ad effettuare la direzione e contabilità dei lavori, a collaudarli, a gestirli e a curarne la manutenzione per tutta la durata della concessione, secondo quanto meglio specificato negli atti allegati.

Dopo la scadenza del termine, l’amministrazione comunale provvederà a verificare le domande di partecipazione pervenute, a verificare la presenza della documentazione presentata e a chiedere chiarimenti o integrazioni nel caso la stessa risulti insufficiente. Successivamente, a mezzo di apposita commissione giudicatrice, si procederà, con sedute riservate all’esame delle offerte tecniche presentate e all’attribuzione dei punteggi previsti. Si darà quindi conto dell’esito della procedura di valutazione dell’offerta tecnica, all’apertura della busta contenente l’offerta economica, e a dare lettura delle offerte presentate, ad attribuire i punteggi relativi e a stilare la relativa graduatoria finale. In ogni caso, l’aggiudicazione definitiva sarà subordinata alla verifica dell’attendibilità e della congruità del piano economico finanziario e dei preventivi posti a supporto dell’offerta, oltre alla concessione del diritto di superficie laddove richiesto dal concorrente aggiudicatario.

Nella procedura, non saranno ammesse offerte con canone concessorio inferiore ad € 10 per Kwp prodotti e offerte “condizionate” o “a termine”, mentre saranno valutate positivamente offerte “parziali”, che cioè prevedano la concessione solo di uno o più spazi comunali messi a disposizione dall’amministrazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 572 volte, 1 oggi)