GROTTAMMARE – Turno infrasettimanale per i bianco-celesti, partita che però esulerà dal canonico appuntamento non domenicale col campionato d’Eccellenza, visto che stiamo parlando delle fasi di ritorno della Coppa Italia Marche. Al Pirani in atto le consuete manutenzioni al campo sportivo, mentre sale il fervore dell’attesa per la sfida di mercoledì, che vedrà la pericolosa Fermana fare capolinea in riviera.

All’andata finì 1-1, e in casa Grottammare mister De Amicis continua le sessioni d’allenamento, cercando di trovare l’alchimia giusta che conduca ad una vittoria ora più che mai necessaria, sia per rinvigorire gli animi che per finalmente poter sfoggiare, a coronamento di un successo, l’enorme potenziale che i rivieraschi detengono.

Abbiamo chiesto un parere sull’attuale stato della squadra al compagno di reparto di Ludovisi più in vista, ovvero il bomber Alessio Rosa. Lo scorso anno al Servigliano e quello precedente in Serie C col Chieti, Rosa è alla ricerca del primo gol in campionato e le ultime partite l’hanno visto lottare con una caparbietà sempre maggiore per trovarlo.

“Secondo me, è imperativo continuare a lavorare a testa bassa. Solo cosi possiamo raggiungere la vittoria, inoltre non dobbiamo farci prendere dalla frenesia e dallo sconforto a causa della recente difficoltà nel portare a casa i tre punti”.

Mentre De Amicis lavora al complesso marchingegno, cercando di trovare la retta via che conduca i suoi uomini a sbloccarsi, Rosa esprime un suo personale giudizio sui primi mesi di permanenza al Pirani, e ovviamente anche sul mister col quale ha un rapporto creatosi anni indietro.

“A Grottammare mi trovo bene, col gruppo persiste una forte sintonia nonostante questo trend di risultati negativi. Restiamo compatti e ci supportiamo a vicenda. De Amicis lo stimo sia come persona sia come tecnico, quel poco che ho fatto in carriera lo devo soprattutto a lui che mi diede fiducia ai tempi del Centobuchi. Il presidente, e la dirigenza in generale , hanno anche loro la mia stima. Nonostante il periodo no non fanno mancare il loro appoggio e ci fanno lavorare in maniera tranquilla”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 164 volte, 1 oggi)