GROTTAMMARE – Il sindaco di Grottammare, Luigi Merli, ha vietato l’utilizzo di impianti elettroacustici di un locale di via Romagna. Con una relazione tecnica pervenuta il 3 ottobre, il Servizio Radiazioni-Rumore del Dipartimento Provinciale di Ascoli Piceno dell’Arpam ha comunicato gli esiti dell’indagine fonometrica eseguita nella notte tra il 20 e il 21 settembre 2012 presso un’abitazione dell’edificio al numero 10 della strada, al fine di verificare la rumorosità e il disturbo prodotti dall’attività di un bar della zona.

L’Arpam afferma che “le misure effettuate durante il periodo di riferimento notturno hanno evidenziato il superamento del valore limite differenziale di immissione nella condizione di finestre aperte previsto dalla normativa vigente”

Considerato i livelli di inquinamento acustico Merli ha firmato un’ordinanza in cui si legge:
-Con effetto immediato, il divieto di utilizzo di impianti elettroacustici di riproduzione musicale nei locali del pubblico esercizio, sito in via Lazio.
-Di trasmettere al Servizio Ambiente di questo Comune una relazione redatta da tecnico competente in acustica attestante l’avvenuta esecuzione degli interventi necessari a ricondurre le emissioni acustiche provenienti dal locale nei limiti di legge.

Gli interventi eseguiti dovranno essere verificati dal Dipartimento Provinciale di Ascoli Piceno dell’Arpam. Diversamente, resterà impedito l’utilizzo degli impianti elettroacustici di riproduzione musicale.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 417 volte, 1 oggi)