GROTTAMMARE – Mario Carotenuto, romano, sposato con Gabriella Cottignoli, attrice teatrale, con la quale ha condiviso una vita, originaria di Grottammare, città in cui spesso l’attore passava con la moglie le vacanze e in cui ha deciso di essere sepolto.

L’associazione culturale Blow Up ha organizzato quattro appuntamenti con il cinema per ricordarlo. Dal 19 luglio all’8 agosto quattro appuntamenti, nell’ordine al Dep Art, Piazza Fazzini, Piazza Carducci e Piazza Peretti. Il Primo (19 luglio) sarà un incontro multimediale sul’attività di Carotenuto a seguire il 25 luglio e il 1 agosto saranno proiettati “Lo scopone scientifico” e “Febbre da Cavallo”, mentre l’8 agosto sarà la volte de “La Spiaggia“. Gli spettacoli cominceranno alle 21.30 (Programma completo).

Un attore completo, Carotenuto, che ha lavorato al fianco dei più grandi della sua generazione, da Sordi alla Mangano, da De Sica a Totò, da De Funes a Nino Manfredi, da Mastoianni alla Magnani, da Bice Valori, Monica Vitti e Tina Pica a Mina, Celentano, Gaber, Buscaglione, Modugno, da Tognazzi a Gassman, da Valter Chiari a Claudio Villa e tanti altri, praticamente tutti, attraverso l’avanspettacolo, più di cento film, diversi sceneggiati televisivi, i musical di Garinei e Giovannini, le trasmissioni TV, il teatro negli ultimi anni.

Una caratterista indimenticabile grazie al quale i grandi potevano dare il meglio di loro e gli emergenti potevano crescere. Un attore straordinario che ha saputo interpretare i mille volti degli italiani dagli anni ’50 alla fine del novecento.

L’evento è nato dalla collaborazione di Blow Up con il Comune di Grottammare e con la Provincia di Ascoli Piceno con i Centri di Aggregazione Giovanile di Grottammare, con La Mediateca Comunale di Grottammare, rende omaggio ad un grande attore del novecento. Quattro serate da non perdere per ripercorrere alcune fasi salienti della sua strepitosa carriera e della sua intensissima vita.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 809 volte, 1 oggi)