SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Stand gastronomici, vino, spettacoli e tributo alla poetessa sambenedettese Bice Piacentini. Questo ed altro alla terza “Festa Degli Antichi Sapori” organizzata dal comitato di quartiere Marina Centro.

“La Piazza e il Mare”, titolo dell’evento, correla a perfetto incastro i due costituenti sui quali si fonda il principio basilare della manifestazione, ovvero la logistica dell’evento (Piazza Montebello) con l’elemento predominante e simbolico della sagra (il pesce).

Ovviamente è la storicità delle tradizioni il background operativo intorno al quale ruota l’intera ideologia, ma in sottofondo all’intera manifestazione opera un nobile e rivoluzionario intento.

Presenti alla conferenza di presentazione l’assessore Fabio Urbinati, il presidente del comitato Pierfrancesco Troli, la tesoriera Sabrina Cava e Roberta Mascaretti.

“Il nome La Piazza e il Mare – dichiara Urbinati – dà infatti l’idea della storia del quartiere Marina Centro. Introduce la manifestazione più importante che avviene due settimane dopo con la Festa della Marina. Nell’antichità c’era una celebrazione che si svolgeva nel quartiere Marina Centro, si partiva da Via Mentana portando la Madonna di contrada in contrada ogni sera. Questo evento aiuta nella rimembranza del passato di uno dei quartieri più rappresentativi di San Benedetto. Ringrazio il comitato e i commercianti coinvolti, per quello che riguarda la festa principale ci stiamo lavorando molto, per la prima volta ci sarà villaggio dei bambini in Piazza Matteotti, con tutti i giochi completamente gratuiti”.

Ma “La Piazza e il Mare” non è mero intrattenimento ludico-culinario. Il prospetto ambizioso, a detta di Urbinati, è quello di indirizzare verso una nuova forma mentis volta alla valorizzazione del cosiddetto pesce povero, e al mutamento d’abitudini a tavola incrementando la quantità di pesce da consumare in famiglia.

Per Troli questa è un evento che realmente valorizza non solo il pesce sambenedettese, ma anche e soprattutto i commercianti che si sono adoperati alla sagra, tutti rigorosamente del posto.

“E’ una vera e propria festa del quartiere a km zero, tutti i commercianti hanno infatti la sede nel nostro vicinato. Hanno contribuito economicamente e con premi, alcuni addirittura con la messa in piazza di piatti. Attenzione anche per i più piccoli, con uno spazio dedicato per bambini. Obiettivo primario, oltre al sano divertimento tra cittadini, è che la gente torni a consumare pesce locale in maniera massiva”.

Si parte venerdì 13 luglio con la degustazione dei vini. Per il depliant con gli appuntamenti click qui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 412 volte, 1 oggi)