SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un ritorno sulla scena sambenedettese a distanza di sei anni: “Nel 2006 i risultati elettorali furono disastrosi, ma oggi abbiamo ritenuto importante ricostituire una sezione locale”. Parola dell’ex vendoliano Attilio Biocca, neo-coordinatore comunale del Partito dei Comunisti Italiani, movimento che vede al proprio interno altri passati esponenti di Sel, come Paolo Virgili e Guido Rossetti.

L’orizzonte imposto è quello del 2016, anno della naturale scadenza del secondo mandato di Gaspari. Un sindaco poco amato e parecchio criticato per alcune scelte: “Il settore urbanistico dovrebbe essere condiviso. Serve un Piano Regolatore Generale, si va avanti con varianti e accordi di programma con gli imprenditori”.

La speranza è che per quella data la sinistra, formata da Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani e Sel, possa ripresentarsi compatta, dimenticando le frizioni degli ultimi tempi: “Abbandonammo Sinistra e Libertà perchè non ci riconoscevamo in quei partiti fondati sul leaderismo. Noi sposiamo la collegialità. Inoltre, non abbiamo mai mandato giù il comportamento adottato con la vicenda della Mega Variante. Si sarebbe dovuti andare al Referendum, piuttosto che piegarsi a quell’accordicchio”. Se queste tuttavia sono le basi, in che modo si potranno raggiungere futuri accordi? “Con La Selva i rapporti sono ottimi, non siamo rancorosi e non porremo ostacoli. Ci piacerebbe trovare programmi comuni. La sinistra deve tornare a vivere”.

A non andare giù a Biocca e soci è soprattutto lo spazio guadagnato negli ultimi dodici mesi dal Movimento Cinque Stelle: “Non si può lasciare ai grillini campo libro sulla questione del Gas. Dove sono gli altri? Perchè nessuno si è espresso con decisione? La costruzione di una centrale di quel genere nelle vicinanze di un centro abitato è assurda”.

IL NUOVO DIRETTIVO Faranno quindi parte del direttivo del PdCI i già citati Virgili e Rossetti, Marandrea Montecchiari, Maurizio Falcioni, Fabrizio Marcozzi e Fabrizio Mariani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 961 volte, 1 oggi)