SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì sera al via la prima edizione del “Festival dei Molluschi dell’Adriatico”, iniziativa di promozione delle specialità locali culinarie e non solo. A parlare della manifestazione nella conferenza stampa di presentazione è stato Renzo Pellei , che ha illustrato gli obiettivi e le modalità dell’evento: “Quest’iniziativa tende a promuovere due cose. Per prima cosa i prodotti tipici del nostro territorio che sono fondamentalmente tre: la cozza, con tre allevamenti importanti a San Benedetto che sono in grado di soddisfare tutta la richiesta locale ed esportano sia a livello regionale che nazionale; l’ostrica picena che in pochi conoscono, bio, di straordinaria qualità, e ovviamente la vongola. Questi prodotti si sposano poi con un’altra realtà come quella del rugby cittadino, con una squadra che vince il campionato di Serie C da 4 anni consecutivi e con una Under 20 che vince il campionato da diversi anni compreso l’ultimo appena concluso.”

Finalità dell’evento, preparato e finanziato interamente da un comitato organizzatore composto da giocatori, dirigenti e soprattutto genitori dei nostri giovani rugbisti, è dunque quella di sponsorizzare questo sport, infatti “tutte le risorse che questa iniziativa genererà saranno destinate al movimento rugbistico cittadino in modo tale da finanziare le nostre squadre per portarle a vette più alte a livello nazionale.” L’Unione Rugby San Benedetto, che ha sede operativa presso lo Stadio Ballarin e ha recentemente rinnovato il direttivo con al suo interno Pierluigi Camiscioni, ex giocatore della Nazionale, sarà infatti presente alla manifestazione sia con le ragazze del rugby femminile che con i ragazzi delle giovanili, con i giocatori intenti a servire i clienti ai tavoli durante le serate.

La manifestazione, che si svolgerà in Piazza della Verdura dal 22 al 25 giugno a partire dalle 19 fino alle 24, diventerà inoltre una ghiotta occasione per presentare la cozza del Mare Adriatico di San benedetto, che come ha spiegato Pellei “è un prodotto di grandissima qualità, come riconosciuto da uno studio del professor Felici dell’Università di Camerino che verrà illustrato proprio in una delle serate, a testimonianza del fatto che i nostri mitili sono ricchissimi di fitosteroli e omega 3, qualità superiori a quelle di altri prodotti simili italiani e stranieri.”

All’interno dell’evento ha trovato anche spazio l’iniziativa di Campagna Amica per solidarietà con i produttori di parmigiano delle zone emiliane colpite dal sisma. Come spiegato infatti da Rino Amatucci, responsabile della Bottega di San Benedetto di Campagna Amica, sarà possibile acquistare parmigiano a prezzo agevolato, in modo da aiutare gli agricoltori che fanno parte della catena di botteghe di Campagna Amica che si trovano ora in un momento particolarmente difficile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 694 volte, 1 oggi)