ANCARANO – Nasce ad Ancarano la Consulta dei Giovani. L’organo consultivo è stato istituito lo scorso 26 maggio con una delibera di Consiglio comunale e la sua funzione sarà quella di farsi portavoce, presso le istituzioni amministrative, delle problematiche dei giovani ma anche delle loro opinioni e proposte.

“In un momento in cui la realtà giovanile è in continuo movimento – ha affermato il sindaco Pietrangelo Panichi – e le problematiche che la riguardano sono molteplici e complesse, le amministrazioni devono considerare importante e fondamentale il momento di confronto, istituzionalizzando un luogo specifico dove i giovani possono partecipare alla vita democratica”.

La Consulta, che ha uno Statuto di 18 articoli, avrà una durata pari a quella del mandato amministrativo, sarà rivolta a tutti i giovani tra i 18 e i 23 anni e può intervenire in tutti gli ambiti che abbiano una qualche attinenza con i problemi del mondo giovanile (cultura e spettacolo, sport e tempo libero, iniziative di solidarietà ed aggregazione, ambiente e territorio, sicurezza, informazione).

Le richieste di adesione alla Consulta, indirizzate all’amministrazione Comunale, devono essere presentate all’Ufficio Protocollo del Comune, mediante la compilazione di apposito modulo e contestuale sottoscrizione di accettazione dello Statuto, entro i termini stabiliti dal bando di adesione.

“Una nuova opportunità – ha aggiunto il primo cittadino – che questa amministrazione mette a disposizione del mondo giovanile, che non si sostituisce alle realtà associazionistiche già presenti sul territorio, ma che con entusiasmo ed energia, può divenirne collante efficace e linfa della nostra comunità. In questo particolare periodo storico non sarà sicuramente semplice, ma era nostro dovere creare uno strumento da mettere a disposizione dei nostri ragazzi. L’importante è partire con il piede giusto e con iniziative concrete ed attuabili”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 282 volte, 1 oggi)