GROTTAMMARE – Dopo aver pubblicato la notizia divulgata da Marco Pennesi relativa all’oscuramento delle videocamere interne alla sua abitazione da parte di due vigilesse (in compagnia della ex moglie), abbiamo cercato di dare la parola all’Amministrazione comunale grottammarese, e in particolare al comandante dei vigili urbani Stefano Proietti.

Il quale però, ha espresso chiaramente l’intenzione di non parlare con Riviera Oggi. La cosa a noi non dispiace (certo, giorni di telefonate e presenza dei nostri collaboratori nella sede della Polizia Municipale meritavano sicuramente più riguardo), ma forse sarebbe il caso di spiegare ai lettori – non a noi giornalisti, che fungono solo da tramite – cosa è accaduto e perché.

Nei corridoi del Municipio circola voce che tutto sia lecito e autorizzato, eppure nessuno ha voluto consegnarci un documento comprovante tale verità, né inviare un semplice e atteso comunicato stampa. Naturalmente Riviera Oggi ha intenzione di pubblicare qualsiasi documento o spiegazione dovesse pervenire. Sempre che dall’altra parte ci sia qualcuno disposto a parlare.

Ricordiamo che siamo facilmente raggiungibili: telefono 0735.762012, e-mail info@rivieraoggi.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.312 volte, 1 oggi)