CUPRA MARITTIMA –Tante le iniziative organizzate dall’assessorato alla Cultura del Comune di Cupra Marittima e a raccontarle è il suo rappresentate, il professor Luciano Bruni che afferma: “Innanzitutto ricordo che pochi mesi fa è stato inaugurato il nuovo archivio storico del Comune di Cupra Marittima e che ora, grazie al progetto della Provincia “Memorie di Carta” e al lavoro dell’archivista Allegra Paci, le fonti storiche di Cupra sono finalmente ordinate, fruibili e accessibili a tutti. La nuova sede si trova, infatti, nello stesso palazzo del Museo Archeologico del Territorio, nel Paese Alto, ed è aperto ogni lunedì dalle 9.30 alle 12.30. Ora stiamo organizzando, in collaborazione con Centro Maritain, una serie di incontri in attesa del Festival “Pensare Altro”, ovvero una kermesse culturale a cura dell’associazione l’Onagro, che si svolgerà dal 31 agosto al 2 settembre. In quei tre giorni si discuterà di sentimento, di ragione e di una diversa concezione dello sviluppo umano. Nel frattempo vogliamo proporre delle serate a tema già da maggio, tutte al Cinema Margherita”.

Così, sabato 12 maggio alle ore 18, si parlerà di “Cristianesimo e Anarchia” insieme allo scrittore Davide Rondoni. Sabato 19 maggio alle ore 21:15 invece sarà proiettato il film di Steve Mc Queen “Hunter”, per l’occasione interverrà il professor Renato Novelli. Sabato 26 maggio altro appuntamento, alle ore 18 con Nando Vitali che presenterà il suo libro “I morti non serbano rancore“.

L’assessore annuncia inoltre che nel mese di giugno ci sarà un altro evento molto importante, di portata internazionale. Sarà inaugurato il viale “Torsten Bergmark” (Bergmark, nato nel 1920 e morto nel 1996, era un artista svedese che in passato si recava sempre a Cupra Marittima per le sue vacanze).

L’assessore spiega la vita dell’artista Bergmark: “È stato un pittore autodidatta, un critico d’arte, ha insegnato all’Accademia delle Belle Arti di Stoccolma, ha pubblicato vari libri di saggistica. Come pittore ha tenuto diverse mostre in Svezia, Italia e all’estero, le sue opere si trovano nei maggiori musei scandinavi. Ha realizzato circa duemila quadri, quasi tutti olio su tela, e in più ha anche fatto tanti disegni. Avendo frequentato molto Cupra Marittima, nelle sue opere sono ritratti diversi paesaggi cuprensi. Per noi sarà un onore dedicargli una via”.

Per Cupra quindi saranno dei mesi incentrati sulla cultura e quanto prima sarà  presentato il calendario delle manifestazioni estive.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 220 volte, 1 oggi)