MARTINSICURO – Si avvicina la data delle elezioni e, contemporaneamente, continuano gli appuntamenti dei candidati sindaco di Martinsicuro. Giovedi 19 e venerdì 20 aprile, la lista Città Attiva hai incontrato i comitati dei quartieri Nuova Rosa e Anfiteatro. Un momento per ascoltare più da vicino i cittadini e calarsi nelle loro problematiche quotidiane.

“L’incontro di giovedì con il quartiere Nuova Rosa è stato il  secondo incontro (dopo quello con Campo Casone) con i comitati di quartiere – dice il candidato sindaco Paolo Camaioni – e ci ha permesso di sviluppare un dialogo ricco di spunti con gli abitanti che hanno visto alternarsi momenti di reciproca stima ad altri di completa sintonia sulle tematiche affrontate: sicurezza attiva e passiva, amministrazione partecipata, recupero e valorizzazione del territorio. La voglia di cambiare volto al paese, ma soprattutto il modo di viverlo era palpabile e questo trova riscontro anche nei numerosi cittadini che incontriamo ogni giorno.Viverlo da protagonisti con la nostra proposta di Amministrazione Partecipata, viverlo in sicurezza, recuperando il decoro e l’ordine degli spazi pubblici, garantendo un maggiore controllo attraverso l’interessante proposta del Patto per la Sicurezza, fino ad un vero e proprio scambio di idee e consigli sulle piccole cose e su problematiche quotidiane.”

Sono stati trattati anche argomenti molto ostici come l’ormai noto “Debito Franchi“. “Si è vissuto anche un breve momento di tensione quando il dialogo si è soffermato sulla problematica, ancora lontana da definire, del debito Franchi  -continua Camaioni – e sulle pesanti conseguenze economiche che potrebbe avere su ben 72 famiglie del quartiere. La serata si è conclusa però nella massima cordialità, con l’invito ad andare a votare e rifiutare la logica dell’astensione, unica garanzia di sopravvivenza di una classe politica che ha perso ogni legame con la realtà.”

Venerdì 20 Aprile, alla presenza di oltre 50 cittadini del quartiere Anfiteatro, si è tenuto invece il terzo incontro con i quartieri e gli argomenti trattati hanno spaziato dal campetto di via Firenze, trasformato in parcheggio la scorsa estate, di sicurezza dopo i recenti attentati al maresciallo De Cicco ed al Giudice Tommolini che hanno scosso tutta la comunità; ma anche di manutenzione dei parchi gioco, delle strade e dei marciapiedi della zona, con diversi riferimenti alle criticità che si riscontrano anche nel servizio di raccolta dei rifiuti.
I candidati di Città Attiva hanno avanzato iniziative e proposte  per la soluzione delle diverse problematiche, mentre il candidato sindaco ha ricordato l’importante lavoro svolto dall’associazione in questi 5 anni che ha tenuto conto soprattutto delle segnalazioni dei cittadini. Camaioni ha evidenziato, successivamente, i principali punti del programma, sottolineando come solo una squadra caratterizzata dalla massima coesione e non da un insieme di sigle possa riuscire in questo obiettivo.
Infine si è aperto un dibattito con le persone presenti che ha portato ad ulteriori scambi di opinioni.
“Cogliamo l’occasione per ringraziare -conclude Camaioni – le numerose persone che abbiamo incontrato, fiduciosi che gli incontri programmati negli altri quartieri della città, saranno caratterizzati da una presenza numerosa e dalla voglia di stare insieme e condividere le soluzioni ai problemi della città”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)