SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Potenziamento dei servizi di vigilanza in spiaggia a partire dall’inizio della prossima stagione, forme congiunte di lotta all’abusivismo commerciale in occasione di eventi e manifestazioni e conseguente rafforzamento della già proficua sinergia instaurata tra Prefettura, Questura, Forze dell’ordine e Polizia Municipale. Di questo e altro si è parlato mercoledì mattina in Comune nella riunione tra i sindaci della Riviera, Gaspari, Merli e D’Annibali, ed il Prefetto di Ascoli Piceno, Graziella Patrizi. Con lei anche il viceprefetto Salvatore Angieri ed il segretario Mario Giovannozzi.

Tra le altre cose si è discusso pure della possibilità di sottoscrivere, nell’ambito di un progetto più generale promosso dal Ministero dell’Interno, un protocollo d’intesa tra Prefettura e Comuni attraverso il quale porre in essere azioni sinergiche tra Istituzioni e soggetti privati per la salvaguardia della sicurezza dei cittadini.

Di difficile risoluzione l’emergenza dei vu cumprà in spiaggia, con D’Annibali che ha sottolineato come il problema vada risolto in partenza e non a stagione in corso: “Diventa impossibile effettuare controlli in borghese sul litorale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 259 volte, 1 oggi)