SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Borse di studio per studenti meritevoli: la Banca Picena Truentina conferma anche per l’anno scolastico 2011-12 l’istituzione dei “premi” per gli studenti del Liceo Scientifico-Aeronautico-Economico “Gabriele D’Annunzio” con sede a Corropoli (nell’antica Badia di Santa Maria di Mejulano, edificata nel 1018 dai Padri Benedettini).

Sono attualmente 250 gli iscritti al Liceo: due classi per ogni anno, dal primo al quinto, con l’eccezione delle prime classi che sono tre, a causa dell’aumento delle richieste di iscrizioni che però non potranno avere seguito l’anno prossimo a causa del raggiunto limite di spazi disponibili. il 20% degli studenti provengono dal Piceno, per cui la Banca Picena Truentina ha deciso di intervenire fattivamente per premiare gli studenti meritevoli, assegnando l’anno passato 35 borse di studio.

Aldo Mattioli, presidente della Banca Picena Truentina, ha ribadito l’impegno dell’istituto che è tra i soci fondatori della Fondazione “Val Vibrata College”: “Siamo convinti dell’importanza del Liceo nell’offerta formativa tra Marche e Abruzzo”. Federico Sepe, presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione, ha spiegato che “siamo al sesto anno di corso, e i nostri ragazzi che hanno appena compiuto gli studi sono ora alla Bocconi, al Politecnico di Torino, o nelle accademie. Nella nostra sede abbiamo il pregio di far esercitare i giovani con delle strumentazioni come stazione meteorologica, simulazione di traffico aereo e di guida”. Inoltre nel biennio iniziale sono stati inseriti gli studi di diritto, economia e teoria del volo in modo da dare agli studenti maggiore conoscenza in merito alle scelte degli indirizzi del triennio.

La centralità di San Benedetto e del Piceno non si esaurisce qui: sabato 3 dicembre, dalle 10:30 alle 18, davanti al Caffè Florian di San Benedetto sarà allestito un gazebo per fornire informazioni a chi vorrà iscriversi al Liceo, mentre il 10 dicembre, nell’Aula Magna del Liceo, si svolgerà l’open day con la consueta cerimonia inaugurale dedicata all’incontro con le famiglie e studenti.

“Sono orgoglioso di questo istituto e dei suoi studenti – ha affermato il preside Lino Befacchia – Anche grazie ai miei predecessori, in sei anni, notiamo un ottimo comportamento, con nulli scioperi, pochissime assenze, rarissimi casi di disobbedienza. Tutti si sacrificano anche perché la sede è decentrata, per cui molti pendolari impiegano anche due o tre ore al giorno per spostarsi e raggiungere la nostra scuola”. Per ogni studente, spiega il preside, la scuola riceve 20 euro di finanziamento pubblico. Le famiglie poi contribuiscono pagando una retta mensile di 240 euro, mentre il Comune di Corropoli fornisce l’uso gratuito (tranne che le utenze, ovviamente) dei locali.

All’incontro sono intervenuti anche il direttore della Banca Picena Truentina Gino Marini e Mario Bianconi, funzionario della banca e, come il presidente, nel consiglio di amministrazione della Fondazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.000 volte, 1 oggi)