SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questa sera vi è stato un incontro tra gli attuali proprietari della Samb, il presidente Roberto Pignotti e il vicepresidente Claudio Bartolomei, e il direttore sportivo Enzo Nucifora, rappresentante di un gruppo di imprenditori sambenedettesi facente parti di una “cordata” in via di formazione e che ha per referente l’imprenditore turistico Sandro Assenti. Assieme a Nucifora era presente anche Mario Grannò, commercialista.

Se nella giornata di ieri Nucifora parlava di “trattativa da aprire”, l’appuntamento appena concluso può essere considerato il primo atto di una trattativa aperta. Tuttavia il gruppo che Sandro Assenti sta assemblando non può dirsi definitivamente costituito, sia perché l’intenzione di partenza è quella di costituire una base ampia e quindi relativamente aperta a nuovi ingressi, sia perché al momento non si è in una fase concretamente costitutiva ma di assenso orale da parte dei vari protagonisti coinvolti.

Assenti però ci tiene a ribadire “che i nomi pubblicati oggi sul Resto del Carlino non corrispondono assolutamente alla realtà, e addirittura ci sono state persone, che io in qualche caso nemmeno conosco, che mi hanno chiamato per sapere in che modo il loro nome è finito sul giornale. Ad ogni modo da me non uscirà neanche una parola al riguardo”. E ancora: “Il gruppo che si sta costituendo è un gruppo competitivo, una struttura che stiamo cercando di mettere a punto nella maniera migliore possibile. Io sto assolvendo ad una funzione di coordinatore, se il termine può essere appropriato, e la cosa sta dando frutti in partenza addirittura insperati. Detto questo, ribadisco che si è in una fase del tutto preliminare“.

Nomi, ovviamente, circolano, ma per ora il nostro giornale ha intenzione di non divulgarli almeno fino a quando non si passi dalle parole ai fatti, e non per ostacolare eventuali imprenditori interessati ad entrare nella Samb ma per evitare che il chiacchiericcio abbia la predominanza sulla sostanza. Ovvero sul momento in cui si dovrebbe passare ai conferimenti in denaro.

Fatti che comunque iniziano a delinearsi strategicamente. Innanzitutto la posizione di Pignotti e Bartolomei ai quali, qualunque cosa accada, va dato atto di aver detto sempre le stesse cose e di comportarsi, anche in questa situazione, di conseguenza: “Siamo aperti all’ingresso di nuovi soci o nuovi acquirenti purché tutto vada a beneficio della Samb”. I due valuteranno la posizione degli eventuali acquirenti, tuttavia non è escluso che ci sia già una intesa verbale e anzi sia Pignotti che Bartolomei starebbero già valutando se restare alla Samb con delle quote nella società che si andrebbe poi formando.

Ci sarebbe però il problema del campionato in corso, difficile da gestire per un nuovo gruppo che volesse entrare già adesso. Molto dipenderà anche dai risultati delle prossime gare di novembre, ma sbilanciarsi in previsioni anche solo a medio termine è molto difficile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.582 volte, 1 oggi)