SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche quest’anno la Commissione aggiudicatrice del premio “Gran Pavese Rossoblu” ha stilato l’elenco per l’opera meritoria svolta “da personaggi caratteristici locali, da istituzioni, associazioni, enti e società nelle varie attività economiche, sociali, assistenziali, culturali, formative, sportive, nonché per elevati atti di coraggio e di abnegazione civica”.

Queste le personalità che saranno insignite del “Gran Pavese” nel corso di una cerimonia in programma sabato 8 ottobre alle ore 11 in sala consiliare, nell’ambito delle celebrazioni in onore di San Benedetto Martire, Patrono della città.

Per la cultura: Domenico Minuto (Giornalista, libraio e promotore da tanti anni degli “incontri con l’autore”), Marcello Sgattoni (artista) e il Circolo dei Sambenedettesi (che festeggia i 40 anni di attività).

Per lo sport: Francesco Chimenti, indimenticato bomber rossoblù degli anni ’70.

Per il sociale: Don Pio Costanzo, parrocco della chiesa di Cristo Re.

Per il giornalismo: Patrizio Patrizi, già caposervizio della redazione locale de “Il Messaggero”.

Per la cultura e il sociale: Raffaella Milandri, fotografa free lance, viaggiatrice in solitaria e sostenitrice dei diritti umani delle popolazioni a rischio di estinzione.

Per l’imprenditoria: Domenico Malavolta, presidente della Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, e Tommaso Caroselli Leali, titolare di aziende del territorio.

Per le politiche giovanili:  monsignor Romualdo Scarponi, parroco dell’Abbazia del Paese Alto.

Gran Pavese “speciale forze armate”: , primo maresciallo luogotenente della Capitaneria di Porto, in pensione tra pochi giorni dopo oltre 43 anni di servizio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.108 volte, 1 oggi)