SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dalla prova orale del febbraio scorso, fino ad oggi, non si è saputo più nulla di quel concorso bandito dal Comune per selezionare un nuovo impiegato da assumere a tempo determinato. I partecipanti, molto numerosi, si chiedono come mai ancora non se ne conosca l’esito. E sollecitano informazioni rispetto a un ritardo ben più ampio della norma nella comunicazione dei risultati.

Rivieraoggi.it ha la risposta. Entro la prossima settimana, assicurano dal Comune, la graduatoria verrà resa nota e già da maggio il selezionato o la selezionata potranno cominciare a prendere servizio in municipio con la qualifica prevista dal bando, quella di “istruttori amministrativi – categoria C1”, in quanto la presenza in organico di questo nuovo impiegato viene ritenuta necessaria per le attività di ufficio.

Insomma, nonostante il ritardo, non sarebbe comunque il caso di preoccuparsi per tutti coloro che hanno partecipato alla prova orale di febbraio, ben settanta persone in cerca di un lavoro in un ente pubblico, seppur a tempo determinato. Non ci sono problematiche legate a ricorsi, nè tantomeno occorre preoccuparsi per quel sintagma, “eventuali assunzioni a tempo determinato”, e per quell’aggettivo “eventuale”.

L’assunto, una volta che se ne conoscerà l’identità, prenderà servizio da subito.

Ma il motivo di tanto ritardo? Sono stati molti gli ex aequo nella graduatoria dopo le prove orali, perciò per le selezioni fra coloro che si sono classificati alla pari saranno decisivi i cosiddetti “titoli di preferenza”, ovvero quelle condizioni di disagio socio familiare che possono dare punti in più in questo tipo di concorso. Avere disabili in famiglia, esssere orfani, questi e altri sono i titoli di preferenza. Solo che allegare queste informazioni al modulo di partecipazione compilato prima del concorso non era obbligatorio, e molti non l’hanno fatto.

Perciò occorre che lo facciano ora. Il Comune, ci dice la direttrice del settore Risorse Umane Catia Talamonti, ha inviato ai selezionati la richiesta di queste informazioni. Una volta ricevute tutte le risposte, si farà la graduatoria finale. “Giusto che i partecipanti al concorso chiedano lumi sull’esito, è una richiesta sacrosanta. Stiano tranquilli, a breve conosceranno la graduatoria”, ci dice l’assessore al Personale Eldo Fanini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 738 volte, 1 oggi)