ASCOLI PICENO – La Confindustria di Ascoli Piceno ha partecipato con una rappresentanza di quindici imprese alla giornata inaugurale della fiera Bit di Milano del 17 febbraio e, nelle successive giornate di workshop, Buy Club International ha potuto incontrare numerosi operatori interessati a scoprire le ricchezze culturali ed enogastronomiche del Piceno.

In questo senso la sezione Industria Alberghiera-Turismo ha potuto promuovere i soggiorni nel Piceno tanto nell’area costiera che nell’area interna, offrendo una serie di attività e di percorsi enogastronomici, preventivamente concordati, che vedono il turista protagonista attivo delle esperienze culinarie; percorsi che vanno quindi dalla pesca sportiva alla raccolta del tartufo, dalla potatura delle vigne alla molitura dell’olio.

Analizzando i numeri, buone sono state le performance dei centri culturali minori, che hanno retto bene l’onda lunga della crisi con una percentuale di occupazione delle camere in crescita rispetto al 2009 fino ad agosto (+2,8%), mentre leggero rallentamento a settembre e a ottobre, con crescite a novembre (+2,6%) e a dicembre (i risultati provvisori parlano di un +6,1%).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 108 volte, 1 oggi)