MILANO – La Riviera delle Palme come ogni anno è presente alla Borsa Italiana del Turismo, meglio nota come BIT, la fiera di settore in fase di svolgimento a Milano.
In questo fine settimana lo stand della Regione Marche è stato visitato da una delegazione di amministratori pubblici del Piceno, composta dal vicesindaco di San Benedetto Antimo Di Francesco, dal sindaco di Offida Valerio Lucciarini, dall’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Monteprandone Pacifico Malavolta, dal presidente del consorzio turistico “Riviera delle Palme” Alessandro Zocchi.

«Siamo molto soddisfatti dello spazio riservato a San Benedetto e alla Riviera delle Palme», dichiara Di Francesco «C’è una gigantografia della nostra spiaggia, e uno spazio adeguato per distribuire ai visitatori il materiale predisposto dal Consorzio Turistico. Opuscoli e cataloghi sono andati letteralmente a ruba, sembra un buon segno per quanto riguarda la prossima stagione turistica».
«La tendenza degli ultimi anni a puntare sui prodotti tipici è particolarmente rafforzata quest’anno», conclude il vicesindaco «Anche su questo il nostro stand è molto competitivo, ed è stato apprezzato dai visitatori. Servizi e accoglienza sono ciò che compete ai Comuni, e di anno in anno riteniamo di svolgere al meglio la nostra parte, anche in collaborazione con i privati, per rispondere alle esigenze del turista di oggi e di domani. Vorrei ricordare i lavori pubblici effettuati, quelli in corso e quelli “straordinari” che partiranno nel 2011, dall’Albula ai sottopassi. Il turismo è il frutto di una strategia integrata, sulla quale ci stiamo molto impegnando, come dimostra anche la conferma, stagione dopo stagione, della Bandiera Blu per le spiagge e di quella per il porto. Negli ultimi anni, fino al 2010 compreso, siamo stati premiati da incrementi negli arrivi e nelle presenze, e contiamo di proseguire su questa strada».
«Il nostro impegno è rivolto sia alla valorizzazione delle bellezze paesaggistiche, sia al versante religioso, partendo dall’immagine di San Giacomo della Marca», afferma Malavolta «L’Amministrazione comunale di Monteprandone sta lavorando su questo e contribuisce all’accoglienza puntando anche ai prodotti enogastronomici e alle produzioni locali».
«L’integrazione con l’entroterra funziona sempre meglio», afferma infine il sindaco di Offida Lucciarini «Ma naturalmente si può fare sempre di più. Occasioni come la BIT di permettono di valorizzare in maniera integrata tutto lo straordinario patrimonio del nostro territorio, e i riscontri avuti dai visitatori sono molto positivi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 240 volte, 1 oggi)