RIPATRANSONE – Obiettivo 2011. O anche 2031. L’amministrazione comunale ripana, infatti, ha illustrato alcuni punti programmatici che la vedranno impegnata nell’anno appena iniziato. Innanzitutto è prevista una Variante al Piano Regolatore che fotograferà il paese attuale permettendo di prevedere come sarà tra venti anni, per agevolare la crescita del paese.

Priorità alle opere pubbliche”: questo è il motto del sindaco ripano. Previsto infatti un investimento di circa 3 milioni di euro per il completamento del mattatoio comprensoriale in contrada Fiorano, la messa a norma dell’Istituto Mercantini, la valorizzazione delle mura medievali, illuminazione del centro storico, costruzione del secondo asilo comunale in centro e di uno in zona Cabiano.

Obiettivo per quest’anno, in cui ricorre l’anniversario dei 150°dell’Unità d’Italia, grazie al contributo della Banca di Ripatransone sarà la riapertura al pubblico del Teatro Luigi Mercantini. Proprio all’illustre letterato risorgimentale, famoso per la poesia “La spigolatrice di Sapri”, saranno dedicati degli eventi che coinvolgeranno le scuole di Ripatransone e quelle di Sapri.

Ripatransone punta alla cultura, con grande soddisfazione dell’assessore Remo Bruni: “Contiamo di far diventare il nostro paese un centro di filosofia. Continueranno infatti gli incontri con il professor Leonardo Vittorio Arena. Questo 2011 sarà totalmente all’insegna del Risorgimento, il 9 aprile si terrà un convegno proprio sulla storia di quegli anni e in particolare sulla figura di Mercantini. Il 18 settembre verranno inaugurate quattro stanze nuove al Museo Civico di Palazzo Bonomi, dedicate a Giuseppe Garibaldi che raccoglieranno più di cento cimeli”.

Dall’Amministrazione D’Erasmo arrivano anche delle proposte per contrastare il periodo di crisi che attanaglia le famiglie e il commercio non solo ripano. Sempre più verranno promossi i prodotti tipici grazie al “Sabato in campagna”, una rete di aziende agricole ripane che permette di acquistare direttamente dal produttore e il turismo per merito della Bandiera Arancione che promuove Ripa nel Touring Club.

“L’obiettivo principale – spiega l’assessore al Bilancio, Alessandro Lucciarini – è quello di impostare il bilancio sulla riduzione della tariffa Tarsu e delle mense scolastiche, magari sul secondo figlio”

Il comune di Ripatransone punta sulla sempre maggiore diffusione della raccolta differenziata, da portare dal 37% al 50%. Grazie all’iniziativa “Io riciclo”, ogni volta che i cittadini consegnano una certa quantità di materiale, ricevono in cambio dei buoni da spendere nei negozi del centro storico, così da alimentarlo. Coinvolta anche la “Picena Ambiente” per lo smaltimento dei rifiuti agricoli, abbattendo così i costi per i singoli agricoltori.

E’ previsto poi il potenziamento dei laboratori artigianali per disabili per quanto riguarda le missioni umanitarie all’estero, Ripatransone , grazie al ricavato delle cene di beneficenza, entro il 2011 inaugurerà un acquedotto in Etiopia. Sempre nell’ambito sociale, la novità riguarderà la riorganizzazione della Rsa (Residenza Sanitaria Assistenziale). Saranno disponibili altri otto posti letto, per un totale di quaranta in tutto.

Inoltre ultima chicca lanciata da D’Erasmo e i suoi assessori è la probabile riapertura nel tempo, delle Grotte di Santità, situate a duecento metri dal centro storico verso la strada provinciale Cuprense.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 723 volte, 1 oggi)