SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ultimo appuntamento per i “Teatri Invisibili”: sabato 25 settembre, al Teatro dell’Olmo di San Benedetto, lo spettacolo “Filottexit” verrà messo in scena da “Nessunteatro”, associazione culturale formata da Matteo Ripari, Edoardo Ripani e Silvia Vagnoni.
“Filottete” è una tragedia di Sofocle composta nel 409 a.C. La trama è ripresa direttamente dall’Iliade di Omero, che rappresenta Filottete come un “vecchio maestro”, esponente di un modo tradizionale di impartire l’educazione. A causa di una ferita infetta e puzzolente provocatagli da una vipera, Filottete è stato abbandonato sull’isola di Lemno, dai suoi compagni in viaggio per la guerra contro Troia. Un oracolo, però, solo ora svela ai Greci che senza l’arco di Filottete Troia non cadrà mai. Questi incaricano allora Odisseo e Neottolemo di tornare a Lemno e recuperare l’arco ad ogni costo. Odisseo ha un piano diabolico: Neottolemo finge di avere litigato con i capi greci e cerca di accattivarsi la fiducia di Filottete. L’inganno riesce, grazie anche alla comparsata di un marinaio greco che si finge mercante e annuncia l’arrivo di Odisseo. Filottete consegna il proprio arco all’“amico” Neottolemo, che a sua volta lo consegna ad Odisseo. All’ultimo momento, però, Neottolemo si pente e riporta l’arco a Filottete. Odisseo si infuria e solo l’intervento di Ercole appiana i dissapori e convince Filottete ad imbarcarsi per Troia.
Biglietto d’ingresso: 8 euro. Per prenotazioni: tel. 0735 58.27.95 – teatriinvisibili@libero.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)