ASCOLI PICENO – Importanti novità per quello che riguarda la viabilità nel Piceno sia per le automobili che per i trasporti su ferro. Dalle ore 14 di questo pomeriggio è riaperto il tratto di Mezzina che da Castel di Lama sale verso Offida, chiuso per lavori di ammodernamento e di ampliamento dalla scorsa estate. La chiusura totale, almeno per quello che riguarda il primo lotto è ormai quasi definitivamente evitata. La Mezzina sarà interamente riaperta fino al 24 agosto in entrambi i sensi di marcia (ad eccezione del tratto in prossimità del Fosso Scilone dove è sistemato un semaforo che alternerà il traffico) per consentire in questo modo un miglioramento della viabilità verso Offida durante i Mondiali di Ciclismo Juniores.

Sarà comunque necessario procedere con prudenza,- hanno spiegato il presidente della Provincia Piero Celani, il dirigente del Servizio Viabilità della Provincia l’ingegnere Paolo Tartaglini e l’assessore alla Viabilità e alle Infrastrutture Pasquale Allevi durante una conferenza stampa convocata martedì pomeriggio a Palazzo San Filippo – poiché i lavori andranno avanti e sul posto transiteranno diversi camion e mezzi impegnati nei vari cantieri, per cui verrà imposta la velocità di 30 kilometri orari per quasi tutto il tratto ad eccezione di qualche rettilineo dove verranno lasciati i cinquanta chilometri orari. Per motivi di sicurezza, perciò, la Provincia invita i cittadini a preferire, salvo motivi particolari, la strada alternativa “Collecchio”, che è stata utilizzata finora. Da fine agosto, poi, verrà nuovamente chiusa la Mezzina in alcuni tratti , ma si tratterà di interruzioni temporanee di pochi giorni.

Intanto il presidente Celani fa sapere che il sindaco di Offida discuterà entro il mese di agosto in consiglio comunale l’approvazione della variante urbanistica per i lavori del terzo lotto, quello che arriva fino alla Fornace. In questo modo, dopo i sessanta giorni di tempo per la pubblicazione, la Provincia potrà dare il via libera alle fasi progettuali e all’appalto dei lavori, che così potranno iniziare entro la prossima estate.

«Abbiamo migliorato in modo incredibile il progetto, – ha spiegato Celani – riducendo di sei mesi la chiusura totale della strada grazie anche alla bretella che abbiamo realizzato all’altezza dell’ex conigliera. Ora mancano due mesi di lavoro che però saranno frammentati ed allungati, ma si eviterà in questo modo la chiusura totale. Abbiamo onorato nel migliore dei modi i mondiali di Offida, anche con consistenti spese come i 4/5 mila euro del Nucleo e i 15 mila euro dati al Comitato organizzatore». « Abbiamo speso oltre 110 mila euro per dare migliorie alle zone interessate dalle gare – ha aggiunto Allevi – oltre ai finanziamenti diretti per lo svolgimento delle corse».
Nel corso della conferenza stampa il presidente Celani ha anche annunciato che i tempi per l’attivazione dei lavori dell’elettrificazione della linea ferroviaria si stanno rispettando: entro l’estate 2011, potrebbe infatti essere terminata la fase di progettazione con appalto e inizio dei valori previsto per dicembre o al massimo per l’estate del 2012.

«L’elettrificazione migliorerà notevolmente il sistema della mobilità ed incentiverà l’uso del mezzo pubblico – ha spiegato il presidente della Provincia – abbiamo anche richiesto i fondi POR per una serie di interventi di riqualificazione delle stazioncine disseminate lungo il percorso: riammoderneremo quella di San Filippo, sistemeremo quella di Marino – Folignano e riapriremo quella di Villa San Pio X a Pagliare».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 182 volte, 1 oggi)