SAN BENEDETTO DEL TRONTO -Niente bolidi del mare in Riviera, questa estate. Costi troppo alti per portare il mondiale Powerboat a San Benedetto come negli ultimi due anni, gli enti locali non se la sentono.

Intanto sta per prendere il via il campionato del mondo per le imbarcazioni monocarena, presente il team della Metamarine di San Benedetto del Tronto.

La prima tappa è prevista per venerdì sette maggio, nella città ucraina di Yalta sul Mar Nero, con inizio delle prove di gara alle ore 15.30 e assegnazione della pole position. Sabato otto maggio dalle ore 14.00 partirà la prima manche del Campionato Powerboat P1 per le categorie di supersport ed evolution. La gara terminerà domenica nove maggio con la seconda e ultima manche finale, dove sarà prevista, a conclusione della gara, la cerimonia di premiazione per coloro che avranno accumulato il punteggio maggiore nelle due giornate.

Più di venti squadre confermate, per il mondiale del 2010, sarà un campionato del mondo che promette di essere uno dei più emozionanti nella storia del Powerboat P1, assicurano dalla Metamarine.

Rientra quest’anno, come pilota, nel team della Metamarine, al fianco di Marco Pennesi e Stefano Bonanno, Giampaolo Montavoci: «Abbiamo avuto delle incomprensioni anni fa probabilmente anche per il mio stile di guida, dopo il mio incidente – afferma il leader del cantiere Marco Pennesi – (Durante il campionato del mondo ebbe un incidente molto grave, quasi mortale,ndr) mi sono reso conto che per vincere si ha bisogno soprattutto di strategia quindi quest’anno cercheremo di portare a casa più punti possibili».

Grande trio quest’anno per il campionato mondiale che toccherà anche tre città italiane: Siracusa in Sicilia, Poltu Quatu in Sardegna e Stresa. Alla domanda del perché San Benedetto del Tronto non sarà presente tra la rosa delle città selezionate per i mondiali di Power boat 2010 il pilota grottammarese risponde polemico: «Forse riusciremo a riportare il campionato mondiale a San Benedetto nel 2050, quando saranno cambiate le idee dell’amministrazione Comunale, della Regione, della Provincia e degli albergatori, forse, potremmo riappropriarci di quest’evento che è un peccato non avere perché San Benedetto è una città fantastica».

Il monocarena Metamarine metterà alla prova gli accorgimenti tecnici che sono stati adottati nel restyling dell’imbarcazione che prevede un miglior equilibrio e una maggior potenza data dall’inserimento di un’elica a sei pale brevettata proprio da Marco Pennesi. La seconda gara è prevista dall’undici al tredici giugno a Istanbul in Turchia. Non è ancora stato comunicato il calendario finale con date e tappe predefinite del mondiale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.336 volte, 1 oggi)