SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Una rissa tra tifosi provoca un ferito grave, ricoverato al Mazzini di Teramo in prognosi riservata. L’aggressione è avvenuta nel pomeriggio di sabato a Sant’Egidio alla Vibrata, al termine dell’incontro tra Santegidiese-Recanatese (serie D girone F). Tra alcuni tifosi delle due squadre si è scatenata una rissa in cui Cristiano Tanoni, 22 anni di Recanati, incensurato, avrebbe colpito con un pugno alla testa Marco Di Lodovico, 40 anni di Sant’Egidio alla Vibrata. Soccorso dal 118, l’uomo inizialmente ha rifiutato il ricovero in ospedale, ma poche ore dopo a seguito di un malore è stato accompagnato dai familiari a Sant’Omero e da qui trasferito successivamente a Teramo, dove è monitorato per una sospetta emorragia cerebrale. Non sarebbe comunque in pericolo di vita.

Tanoni, identificato dai Carabinieri come il presunto responsabile dell’aggressione  è stato condotto in Caserma insieme ad altre persone coinvolte nella rissa. Qui avrebbe in un primo momento negato ogni addebito e successivamente ammesso le proprie responsabilità. Il giovane, su disposizione del magistrato Stefano Giovagnoni è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.152 volte, 1 oggi)