ASCOLI PICENO – Riaprirà  i battenti martedì 23 e mercoledì 24 marzo la pista di pattinaggio  al palabasket dopo circa quindici anni di abbandono  a se stessa, con le erbacce cresciute un po’ ovunque e  uno stato di degrado che faceva male al cuore .

«Finalmente riparte il pattinaggio in Ascoli – sottolinea Massimiliano Brugni, assessore allo Sport – abbiamo fatto un accordo tra la società che gestisce l’AdrenalinaClub e l’ associazione pattinaggio artistico di Monteprandone Centoroller, che organizzerà tra l’altro corsi di pattinaggio artistico a rotelle con la possibilità di noleggiare pattini e con  una lezione di prova gratuita per far avvicinare più gente possibile a questo meraviglioso sport. Ci sono ancora dei lavori da eseguire per la messa in sicurezza dell’impianto e la costruzione di spazi all’interno del Palabasket per gli allenamenti sotto il profilo artistico. Abbiamo ricevuto molte pressioni dalla città per riattivare quest’impianto, sia dal punto di vista sportivo per il rilancio della disciplina, sia dal punto di vista umano perche la pista di pattinaggio potrà rappresentare un punto d’incontro per i giovani ma anche per gli anziani.»

«Sono soddisfatto di questa iniziativa – aggiunge Aldo Sabatucci, presidente del Coni di Ascoli – questo progetto diventerà una realtà fattiva, c’è il bisogno di rilanciare l’attività rotellistica nella nostra città. In Ascoli abbiamo una delle più belle piste d’Italia, capace di ospitare anche i campionati mondiali, bisogna muoversi nella stessa direzione di San Benedetto, Castel di Lama e Campofilone dove esistono già  piste di  pattinaggio artistico e di corsa  che vantano  campionati europei»

«Ritorneremo ai fasti di una volta – conclude  Aldo Sabatucci – in Ascoli il pattinaggio è molto sentito, ricordo moltissimi giovani che andavano a pattinare soprattutto in estate perché il luogo in cui si trova la pista è il più fresco della città per la presenza del fiume. Importante anche la presenza di una palestra comunale per il periodo invernale. Auspico inoltre la possibilità di una discoteca all’aperto. »

«A dicembre 2010 – sottolinea il presidente della Centoroller – si creerà ad Ascoli un’associazione di pattinaggio di corsa, mentre per quanto riguarda invece il pattinaggio artistico resteremo con il nome di Centoroller e faremo un saggio verso la fine di maggio per la riapertura dell’attività».

«Verranno organizzati sia eventi sportivi che ricreativi – concludono i rappresentanti dell’Adrenalina Club –  la pista deve essere un villaggio globale sia per i giovani che per gli anziani. Sarà una struttura a 360 gradi condita da  eventi di ballo ma anche da spettacoli di cabaret di attori a livello nazionale ed con un bar sempre attivo. In tutto sono 4 mila metri quadri suddivisi in tre piste con spogliatoi e per i primi di aprile è prevista la riapertura anche lo skate park che andrà sempre crescendo».

Il pattinodromo per i mesi di aprile e maggio  sarà aperto sabato e domenica sia il pomeriggio che la sera e martedì e i mercoledì esclusivamente il pomeriggio. Mentre a partire da giugno e per tutto il periodo estivo la pista rimarrà sempre aperta.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i seguenti numeri: 3475327456 – 0735702295

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)