SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si sono svolti sabato 6 e domenica 7 marzo, al campo di atletica di San Benedetto, i campionati invernali di lanci, con ben 18 titoli assegnati. Il sindaco Gaspari ha preso parte alla manifestazione, premiando le atlete della specialità “disco” nella giornata di domenica. Ambra Julita, della Atletica Firenze Marathon, si è aggiudicata la medaglia d’oro, con un lancio di 46,95 metri. Secondo posto per Silvia Lomi, della Toscana Atletica Empoli Nissan con 46,49, terzo posto per Stefania Strumillo, della Ripresa Bologna, con 46,37.
«Siamo orgogliosi di ospitare questa manifestazione» ha affermato il sindaco, «e un ulteriore motivo di soddisfazione viene dal fatto che per San Benedetto è la seconda volta in tre anni, segno dell’apprezzamento per il nostro impianto, messo a norma proprio per manifestazioni come quella del 2008, e per la città tutta, in grado di offrire il contesto e i servizi giusti per questo tipo di eventi. Ringrazio naturalmente la società Atletica Collection Sambenedettese e il suo presidente Stefano Cavezzi per questo splendido risultato, e tutti coloro che vi hanno contribuito a vario titolo, raggiungendo un successo indiscutibile, con centinaia di atleti, decine di squadre, responsabili e accompagnatori, giunti appositamente in città».
Lo scorso anno i campionati si erano svolti a Bari. La manifestazione di questi giorni ha visto in gara tutti i principali atleti italiani delle tre specialità che compongono i “lanci”: peso, disco e giavellotto, in tutte le categorie: assoluti, promesse (under 23) e giovanili (juniores under 20 e allievi under 18). La gara di San Benedetto è particolarmente importante, anche per definire la composizione della nazionale italiana che affronterà gli impegni dei prossimi fine settimana: domenica 14 marzo si svolgerà infatti ad Ascoli un incontro internazionale under 23 tra Italia, Francia e Germania, mentre il 20 e 21 marzo, ad Arles, in Francia, si disputerà l’annuale Coppa Europa invernale.
Tra le gare più  importanti di San Benedetto quella del martello, con la partecipazione di Nicola Vizzoni, argento alle olimpiadi di Sidney 2000, e di Marco Lingua, più volte molto vicino agli 80 metri, che è l’eccellenza internazionale. Nel martello femminile, invece, duello atteso tra Clarissa Claretti, di Fermo, finalista alle olimpiadi di Pechino, ai mondiali 2007 e 2009 e agli europei 2006, e Silvia Salis, genovese, che ha già superato la misura dei 70 metri, ed ha vinto i Giochi del Mediterraneo lo scorso anno a Pescara.
Nel corso della mattinata, il sindaco Gaspari ha anche avuto modo di salutare Armando De Vincentis, noto campione ascolano, presente due volte alle olimpiadi nel lancio del disco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 595 volte, 1 oggi)