SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Vorrei riproporre un richiamo alle associazioni di operatori turistici della costa picena: non ci frammentiamo, non presentiamoci alle fiere di settore con cataloghi turistici diversi per ogni città. Il nostro è un territorio piccolo, la moltiplicazione di prodotti di marketing differenti crea confusione in chi visita fiere che espongono le bellezze di tutto il mondo». Firmato Gabriele Di Emidio, presidente dell’Assoalbergatori Riviera delle Palme. Ma lo possiamo sottoscrivere anche noi di rivieraoggi.it, che quasi un anno fa abbiamo ospitato un interessante dibattito sul tema nella nostra redazione (clicca qui).

Il nuovo catalogo elaborato dall’Assoalbergatori si propone come linea guida di questa immagine coordinata dei cataloghi delle associazioni di Grottammare, di Cupra, del Consorzio Turistico. La proposta di Di Emidio è questa: un catalogo unico per tutta la Riviera e, si badi bene, chiamiamola con il suo “marchio” storico, “Riviera delle Palme”, evitando neologismi come “Riviera Picena” che potrebbero disorientare un aspirante turista straniero che fatica a ritrovare la terra del popolo che fece vedere i sorci verdi agli antichi Romani.

«Almeno coordiniamo i vari cataloghi con la medesima immagine grafica e con la medesima copertina. Per quest’anno non ci siamo riusciti, la mia idea è stata ben accolta ma per timori di non farcela con i tempi di stampa le altre associazioni hanno preferito iniziare la stagione delle fiere con i propri cataloghi».

L’inverno 2011 dovrebbe essere la volta buona. Di Emidio, facendo un resoconto della fiera di Stoccarda, parla di ottima resa del nuovo catalogo della Provincia di Ascoli “Piceno l’Italia che non ti aspetti”. Anticipa che il catalogo dell’Assoalbergatori di fresca concezione sarà stampato anche in formato tascabile per le fiere di settore aperte anche al pubblico e non solo agli operatori turistici. E parla dei contatti finlandesi stretti dal presidente del Consorzio Turistico Alessandro Zocchi grazie a un sambenedettese “maestro di italiano” nel “Grande Fratello” nordico, Paolo Pellei. Un Consorzio che potrebbe essere il primo ente a seguire concretamente l’invito di Di Emidio, se come pare alla prossima Bit di Milano presenterà un nuovo catalogo con il medesimo frontespizio di quello dell’Assoalbergatori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 652 volte, 1 oggi)