OFFIDA – Si è concluso con l’ultimo appuntamento, svolto nel quartiere Centro Storico, l’iniziativa istituzionale “Il Comune dei/nei quartieri”.

Nella riunione della Giunta itinerante, svoltasi nella sede ordinaria del Palazzo Comunale, il primo atto deliberato è stato quello relativo all’avvio dell’iter amministrativo, attraverso la società Programma Casa, che porterà alla realizzazione del parcheggio “La Valle” con oltre 70 posti auto pubblici e successiva ristrutturazione di via Berlinguer. L’apertura del parcheggio è prevista per l’estate 2010 al fine di consentire l’utilizzo dell’infrastruttura per i Mondiali di Ciclismo di agosto.

Approvata la delibera di pianificazione e il cronoprogramma per il completamento illuminazione pubblica del Centro Storico.

L’individuazione di un “Parco Bau” presso la zona della “Selva” (ex stalletti) a ridosso del centro storico, è stato oggetto di discussione e decisione formale. La giunta si è impegnata formalmente, inoltre, ad attuare entro il 2010 provvedimenti per la riduzione della presenza di piccioni, attraverso soluzioni sperimentate nell’ambito provinciale da altri enti territoriali.

Approvata una delibera di impegno per completamento del cordolo in via Roma e per la riqualificazione della pineta dell’area ex lavatoio.

Anche per il Centro Storico, infine, verrà predisposto un impianto di connessione internet wi-fi che “coprirà” l’intera Piazza del Popolo.

E’ stato, inoltre, comunicato che già nelle prime settimane della nuova amministrazione è stata programmata la riqualificazione della fontana di Piazza XX Settembre.

E’ continuo l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Offida. In questi giorni il Palazzo Comunale è stata sede anche di un importante accordo di verbale tra il Comune i sindacati confederali Cgil, Cisl, Uil e i sindacati dei pensionati SPI, FNP E UILP. Un accordo che tiene conto del periodo di difficoltà economica che coinvolge in maniera forte il nostro territorio Piceno e che cerca di venire incontro alle difficoltà delle famiglie.

E’ stata mantenuta attuale l’aliquota della TARSU, con l’impegno di aumentare significativamente nel corso del 2010, la percentuale di raccolta dfferenziata. Si punterà ad incentivare il risparmio energetico per mezzo delle fonti rinnovabili, ed è prevista una sensibile riduzione dei costi dell’energia elettrica per i redditi inferiori a 6.000,00 euro. Si cerca di mantenere inalterato il costo dei servizi a domanda individuale e di sviluppare quelle azioni che combattono l’evasione e l’elusione fiscale e tributaria. Coloro che non superano un reddito di 9000 euro non dovranno pagare l’addizzionale Irpef .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 688 volte, 1 oggi)