CUPRA MARITTIMA – Piano regolatore e permute. Questi gli argomenti principali del Consiglio Comunale del 27 ottobre. Come di consueto la seduta è iniziata con l’approvazione del verbale della precedente seduta. Il consigliere di minoranza Franco Veccia ha però voluto venisse letto in particolare la parte del verbale riguardante l’approvazione della consulta giovanile.

Veccia ha poi mosso delle osservazione perchè secondo lui nel verbale non erano stati riportati esattamente tutti gli interventi. Il sindaco Domenico D’Annibali e il segretario Alfonso Salvato gli hanno fatto notare che, non essendo le sedute registrate, è impossibile annotare a mano tutte le osservazioni, ma vengono riportate solo quelle principale.

Luciano Bruni, attuale assessore alla Cultura, è intervenuto riportando la sua esperienza da ex consigliere di minoranza: «Quando volevamo che i nostri interventi venissero annotati, li scrivevamo, li leggevamo durante il consiglio e poi chiedevamo di allegarlo al verbale. In questo modo avevamo la sicurezza che rimanesse agli atti, altrimenti sapevamo che sarebbe stato difficile far riportare tutto parola per parola».

Chiarito questo, si è passati all’approvazione di una variazione del Piano Regolatore nell’area sopra la Casa Cantoniera. Tale variante era stata proposta al fine di correggere un errore di graficizzazione del precendete Piano Regolatore. È stata quindi fatta un’operazione di aggiustamento riperimetrando tutta l’area.

Il terzo e ultimo punto invece riguardava l’approvazione di una permuta tra il Comune e il proprietari del terreno che si trova nella zona chiamata “Adriatica Nord”.

«Da questa permuta – ha spiegato D’Annibali – non scaturisce nessuna variazione nel perimetro di lottizzazione. La variante è stata già approvata, dobbiamo solo dare il via alla permuta. Il progetto inoltre non preclude l’ampliamento di un sottopasso ferroviario nella zona Malacologia».

Il sindaco illustra velocemente il progetto: «I parcheggi nell’area oggetto della lottizzazione passeranno da dieci a trentacinque, si avrà un miglioramento della viabilità e il verde, piuttosto che essere diviso in piccole aree, sarà unito in un’unica grande spazio. L’operazione inoltre avverrà senza costi per il Comune».

Alcuni consiglieri non erano convinti dell’operazione e così i consiglieri di minoranza Veccia e il consigliere di maggioranza Lanciotti hanno espresso voto contrario, mentre il consigliere di minoranza Zulli e il consigliere di maggioranza Lattanzi si sono astenuti.

D’Annibali ha commentato le loro perplessità rispondendo che «non approvare questa permuta vorrebbe dire bloccare l’intero progetto e questo non sarebbe giusto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.154 volte, 1 oggi)