SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pochi punti densi di contenuto e di notizie sulla contabilità pubblica cittadina, quelli che saranno all’ordine del giorno del consiglio comunale di lunedì 28 settembre alle ore 19 nell’insolita sede dell’auditorium comunale “Tebaldini”, a causa dei lavori in corso nella sala consiliare (in allegato l’ordine del giorno completo)
Si dovrà innanzitutto procedere alla verifica degli equilibri di bilancio, un obbligo di legge a cui bisogna adempiere entro il 30 settembre. Tra le variazioni positive che si devono registrare, vanno segnalati i maggiori introiti dai trasferimenti erariali per circa 107mila euro e dai diritti di segreteria versati per pratiche edilizie (35mila euro).

Tra le variazioni negative da registrare, quella relativa all’addizionale comunale Irpef, il cui gettito segnala a causa della crisi economica in atto una diminuzione presunta di 220mila euro.

Con lo stesso atto viene modificato il piano pluriennale degli investimenti per destinare gli 894.744 euro ricavati dalla vendita della sala Cedic, l’ormai ex immobile comunale in via Curzi. Tra le opere che si prevede di fare con quei fondi, si segnalano il costituendo museo della civiltà marinara (76 mila euro), lavori presso la pista di atletica leggera (35 mila euro), nuovi marciapiedi in via Montagna dei Fiori (60 mila euro), lavori di adeguamento della sala consiliare (60 mila euro), interventi di manutenzione straordinaria al centro Primavera (130 mila euro), 190 mila euro per la riqualificazione di via Turati, 63.744 euro per lavori di somma urgenza, 70 mila euro per la manutenzione di edifici comunali.

Il Consiglio è poi chiamato a ratificare l’acquisizione al patrimonio comunale di un appartamento in via La Malfa proveniente da confisca del Tribunale da destinare come struttura residenziale di cure palliative (cd. hospice).

Ancora, in programma l’approvazione della convenzione per costituire un ufficio associato tra i comuni di Acquaviva Picena, Ripatransone, Grottammare e San Benedetto del Tronto per gestire pratiche burocratiche e piccoli espropri relativi all’attuazione del progetto di messa in sicurezza dell’Albula.

Infine, il Consiglio è chiamato a deliberare l’affidamento fino al 30 giugno 2010 dello stadio “Riviera delle Palme” alla Us Samb 2009.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 663 volte, 1 oggi)