MARTINSICURO – Una tragedia assurda si è consumata nella notte di lunedì 10 agosto a Martinsicuro, dove ha trovato la morte Antonio De Meo, 24 anni di Castel Di Lama. Era circa l’una quando il giovane, dopo aver terminato il turno di lavoro presso l’Hotel Maxim’s di Villa Rosa ha deciso, prima di tornare a casa, di prendersi un panino in un chiosco ambulante in via Turati.

Stava mangiando vicino al furgone del chiosco quando sarebbe stato raggiunto da un gruppo di ragazzi con il quale sarebbe nato un acceso diverbio. Dalle parole si sarebbe passati alle mani e De Meo sarebbe stato colpito al volto da un pugno che lo ha mandato a terra, privo di sensi.

Il gestore del chiosco ha immediatamente allertato Carabinieri e 118, ma i sanitari una volta giunti sul posto hanno solo potuto constatare il decesso del ragazzo.

Subito rintracciati dalle Forze dell’Ordine i giovani del gruppo, che sarebbero tutti del posto. Al momento sono in corso le indagini per ricostruire la dinamica degli ultimi istanti di vita del ragazzo. Pare infatti che cadendo abbia anche battuto la testa contro il bancone del chiosco, e quindi sarà solo l’autopsia in corso nel pomeriggio di lunedì a stabilire le cause della morte. Si sta cercando inoltre di accertare il ruolo dei vari componenti del gruppo all’interno della triste vicenda.

Essendo coinvolti anche dei minorenni, le indagini in corso sono coordinate dal Tribunale dei Minori dell’Aquila.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.731 volte, 1 oggi)