MARTINSICURO – “Sciacallaggio politico” e “squallide menzogne”: con queste dure parole la maggioranza Di Salvatore riassume l’opera delle minoranze in merito all’opera di informazione ai cittadini e la raccolta firme per impedire la vendita di terreno a Villa Rosa. Dopo le iniziative delle opposizioni, la maggioranza passa al contrattacco con la propria campagna di informazione, con un incontro con i cittadini che si terrà stasera lunedì 18 maggio alle ore 21 presso la Sala del Buon Pastore a Villa Rosa, e con una lettera che in questi giorni il Comune sta recapitando alle famiglie di Martinsicuro.

Toni aspri e critiche accese si leggono nella missiva firmata dai consiglieri di maggioranza, dove vengono spiegate le motivazioni che spingono l’amministrazione comunale a procedere all’alienazione dell’area.

 

Riceviamo e pubblichiamo a tal proposito in versione integrale la lettera inviata dal Comune:

 

«L’opposizione si è unita contro l’Amministrazione per soli scopi elettorali a sostegno di squallide menzogne artatamente divulgate per carpire delle firme a cittadini volutamente male informati.

Infatti non è vero:

    1) che ci sarà una cementificazione della zona verde;
    2) che sarà eliminata la pineta sita tra la Chiesa e l’area stessa;
    3) che i debiti sono stati pagati;
    4) che l’area verrebbe venduta ad un operatore economico locale a trattativa privata;
    5) che vi è un progetto per ampliare il centro sanitario;
    6) che gli appartamenti diventeranno un rifugio per prostitute.
     

      La volontà di questa Amministrazione è la seguente:

    1) su un progetto redatto dal Comune verrà fatta una pubblica gara e l’area verrà assegnata al maggiore offerente;
    2) potranno realizzarsi tre o quattro palazzine simili a quelle vicine che occuperanno circa 1.600 mq. lasciando a verde pubblico i restanti 3.000 mq.
    3) al Comune verranno ceduti circa 300 mq. di locali da destinarsi all’anagrafe, agli anziani ed alle varie associazioni culturali;
    3) la somma che verrà versata al Comune, previa consultazione con i cittadini, potrà essere utilizzata per interventi ritenuti prioritari come, per esempio, il rifacimento dell’asfalto delle strade che recano i segni evidenti di una incapacità amministrativa di qualche “predicatore” attuale;
    4) realizzata la nuova struttura comunale, si potrebbe demolire la vecchia scuola di Piazza Leonardo Da Vinci e ricavarne dello spazio pubblico;
    5) con il suggerimento dei cittadini si potranno apportare correttivi sulle opere da realizzare. L’accanimento delle opposizioni è la chiara dimostrazione della rabbia per non aver mai pensato ad una tale soluzione: da 30 anni questa area è stata adibita a bagni pubblici per soli cani!!!

I vari Consiglieri e/o Assessori di Villa Rosa che hanno, più o meno, partecipato alle precedenti maggioranze oltre che a favorire una edilizia speculativa non hanno lasciato al paese nessuna opera, pur disponendo di risorse economiche.

E’ demagogia denigrare questa Amministrazione che si è trovata in una situazione vicina al collasso per debiti pregressi e non pagati dai precedenti “bravi” Amministratori:

Questa situazione è ben nota ai vari professorini della politica che non evitano di fare sciacallaggio politico sparlando degli avversari al solo ed unico scopo di raccogliere qualche voto.

La maggioranza è pronta a qualsiasi confronto leale su questo ed altri temi che interessano il nostro Comune: l’impegno giornaliero profuso è grande ed investe l’intera Giunta.

L’attuazione del programma è la migliore risposta a tutte le gratuite accuse di immobilismo e di dilettantismo. Vorremmo sapere, in assenza di disponibilità finanziaria, cosa farebbero gli scienziati dell’opposizione che hanno proposto di:

•-          aumentare le tasse sui rifiuti; rimettere le strisce blu; fare pagare i passi carrabili;

•-          non aumentare le tariffe della mensa e degli altri servizi.

Solo demagogia!!! Lo slogan “tanto peggio tanto meglio” è ancora attuale fra i Consiglieri Comunali di minoranza».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)