OFFIDA – Voglia di America, nostalgia della terra natale. La commedia in dialetto ascolano “Bastià Lu Merecane”, racconta le esilaranti avventure di Bastià, interpretato da Pacifico Corinti, uomo semplice e sincero, che dopo essere immigrato da piccolo in America decide improvvisamente di tornare nella sua città di origine. Il ritorno in Ascoli crea scompiglio tra i familiari, in particolare in suo fratello Nnucce interpretato da Christian Mosca.

La commedia in due atti, che andrà in scena sabato 9 alle 21 e chiuderà la stagione di prosa del Teatro Serpente Aureo, è un ritratto familiare raccontato coi colori e la sfrontata semplicità del dialetto ascolano. A tratti colorito e incomprensibile, ma diretto e divertente con le sue espressioni tipiche della vita quotidiana.
Tra gli interpreti: Christian Mosca,Vincenza Baiocchi, Ettore Fabiani, Sara Piccioni, Valeria De Santis, Cristiano Fioravanti, Pacifico Corinti e Graziano Zanchè.
Regia di Christian Mosca.
La regia si avvale del supporto di: Giorgio Olori (scenografie), Elena Orzegovick (suggeritrice), Enrico, Domenica Ciaffardoni e Silvia Palermi (trucco ed acconciature), Leonardo Chittarini (disegno luci) e Marco Angius (fonica) e l’inesauribile fonte di entusiasmo e competenza di Sara Vallone (aiuto regia).

Costo biglietti: platea, primo, secondo e terzo ordine 10 euro. Loggione e ridotto ragazzi 5 euro.

Info e prevendita: 347.9929030

I biglietti saranno in vendita anche la sera stessa dello spettacolo presso la biglietteria del teatro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 676 volte, 1 oggi)