Da Riviera Oggi n.770

 

MARTISNICURO – «In una vacanza si vende un’esperienza, e non una semplice camera d’albergo. Il turista deve avere la possibilità di conoscere il territorio, di partecipare ad eventi, di vivere situazioni piacevoli che potrà poi raccontare, dato che al giorno d’oggi le informazioni turistiche, sia in positivo che in negativo, si diffondono attraverso un potentissimo mezzo di comunicazione, che è internet»: Claudio Ucci, consulente Marketing per il Turismo, aveva così introdotto il suo intervento nel corso dell’Assemblea Generale degli Operatori Turistici che si è tenuta tempo fa a Martinsicuro.

Se il turismo truentino si riorganizza per migliorare ed ampliare le offerte da proporre a quanti vogliono trascorrere un periodo di  vacanza in città, nell’era della globalizzazione non può prescindere da internet e dalle sue innumerevoli risorse e potenzialità in termini di visibilità, e come fonte da cui attingere consigli e suggerimenti.

Negli ultimi anni infatti si sono diffusi sul web siti specializzati in cui semplici utenti, attraverso il passaparola virtuale, condividono le proprie esperienze e conoscenze riferite a qualsiasi settore o argomento, tra cui non manca ovviamente il turismo. E Martinsicuro compare in diversi siti specifici come oggetto di recensione da parte di turisti che mettono online il proprio giudizio al ritorno dalle vacanze.

Il quadro che emerge della città truentina rispecchia grossomodo le lacune che già operatori turistici e addetti del settore lamentano da tempo, ossia mancanza di attrazioni adeguate, servizi talvolta carenti, personale nelle strutture poco cordiale o informato. Ma non mancano comunque anche giudizi positivi che elogiano oltre al rapporto qualità-prezzo delle strutture ricettive, anche la tranquillità del posto, concepito a misura di famiglia e considerato ideale per trascorrere vacanze in assoluto relax, lontano dal chiasso e dai rumori delle località più modaiole.

«Cibo buono, mare accettabile e personale molto cordiale. Da non trascurare il prezzo, tutto incluso, molto interessante. Un’esperienza da ripetere e adatta a tutte le famiglie con figli» scrive di Martinsicuro un’utente su http://www.tripadvisor.com/ ,uno dei più importanti siti al mondo di turismo, dove si possono trovare  20 milioni di recensioni su oltre 61mila città.

Tra i giudizi c’è chi si sofferma sulla mancanza di attrattive, compensate dalla vicinanza di altre località più movimentate: «A Villa Rosa non c’è molto, ma basta prendere la bici o la macchina per visitare Alba Adriatica, oppure un po’ più in là San Benedetto e Porto D’Ascoli che meritano sicuramente». E le località interne a cavallo tra Marche e Abruzzo sono anche l’attrattiva che spinge una parte dei turisti a scegliere Martisnicuro per l’economicità delle strutture, salvo poi spostarsi altrove per avere svaghi e divertimento: «A Martinsicuro non c’è niente da fare – scrive invece Helene su http://www.zoover.it/ , altro sito dedicato al turismo – Non è molto ben curato, tanti edifici grigi e tristi. Non ci sono tanti ristoranti carini. Un punto vantaggioso è il lungomare, ma anche quello è un po’ noioso. Noi c’eravamo a settembre, forse le cose sono diverse durante l’alta stagione».

«La cittadina in se non è molto speciale – ribatte P. Lagerweij – L’entroterra ha però dei dintorni meravigliosi e luoghi storici (Ascoli con il suo centro storico bello). Un posto per passare le vacanze».

«Noi siamo stati molto bene in queste parti d’Italia – aggiunge Nicole – Martinsicuro non era un granchè secondo noi, ma i dintorni sono veramente meravigliosi! Tante cittadine storiche e una natura bellissima. Ci è piaciuto tanto perché ancora non ci sono tanti turisti».

«Fuori dall’hotel non c’è assolutamente niente – scrive invece un utente di http://www.trivago.it/ -, è disperso e bisogna prendere la macchina per recarsi dove c’è un qualcosa…almeno una gelateria, oppure prendere la bici e fare 2 km circa per arrivare al centro di Martinsicuro dove trovi qualche negozio».

« Dopo essere partiti prevenuti per aver letto le recensioni (ormai avevamo prenotato) – ribatte invece un altro turista – siamo contenti di poter smentire ogni cosa letta. Noi e gli ospiti presenti ci siamo trovati bene divertendoci parecchio. La cucina era varia e buona, la spiaggia semplice e tranquilla, il gestore educato e simpatico…»

Giudizi positivi sulla città vengono anche da alcuni utenti di http://www.holydaycheck.it/ che raccontano di aver trascorso la loro vacanza in una struttura ricettiva con personale accogliente e disponibile, all’insegna del buon cibo, della spiaggia gradevole e di prezzi convenienti.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.863 volte, 1 oggi)