ANCONA – Una collaborazione tra il sistema bancario e la Regione Marche per istituire un fondo di solidarietà per l’occupazione, il lavoro e le piccole imprese e un osservatorio tecnico di monitoraggio sull’economia. Sono queste le due proposte operative scaturite dall’incontro convocato giovedì 16 ottobre a palazzo Raffaello dal presidente Gian Mario Spacca con i rappresentanti del sistema del credito marchigiano che hanno condiviso l’iniziativa o lo spirito di collaborazione.

Nel corso dell’incontro sono state assunte alcune iniziative: è stato istituito l’ “Osservatorio tecnico di monitoraggio permanente”, aperto anche alle categorie e alle Camere di Commercio, che si riunirà periodicamente per valutare gli andamenti dell’economia regionale e le esigenze di intervento territoriale e locale ma anche per avere indicazioni precise per la costruzione del bilancio di previsione 2009. È stato avviato l’approfondimento del progetto di “Fondo di solidarietà per l’occupazione, il lavoro e le piccole imprese” proposto dal Governo regionale per difendere i livelli occupazionali e aiutare le piccole imprese interessate dalle crisi locali di distretto.

Il fondo di solidarietà opera attraverso il finanziamento di operazioni di trasformazione dei debiti a breve termine in debiti a medio termine. Lo strumento è la concessione di garanzie mediante costituzione di un apposito fondo. Il meccanismo di funzionamento del fondo è aperto al contributo di Banche, Confidi, Fondazioni bancarie, Camere di commercio, Società regionale di garanzia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 685 volte, 1 oggi)