SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I lavoratori del sindacato Filt-Cgil della Start sono solidali con i residenti del quartiere di San Filippo Neri, che hanno chiesto la rimozione del deposito di autobus per far posto ad un’area verde.«Mantenere un solo deposito all’interno della città di San Benedetto – scrive il sindacato in una nota stampa, riferendosi al deposito di zona Ragnola – da un lato è propedeutico al fine di ottimizzare l’orario di lavoro dei dipendenti tutti, e dall’altro risolverebbe i problemi giustamente segnalati dal comitato di quartiere stesso».Il sindacato attacca anche i vertici della Start che «dopo nove anni di gestione non è riuscita ad unire logisticamente i depositi che ricadono nello stesso comune né tantomeno ad eliminare le sovrapposizioni e di conseguenza aumentare i servizi sulla scorta dei risparmi fatti. I costi di gestione nel mantenere due depositi nello stesso comune sono evidenti ma questo non interessa nessuno, nonostante le nostre ripetute denunce»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 575 volte, 1 oggi)