SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Carisap Tennis Cup stregata per le teste di serie: mercoledì sera, nell’ultimo singolare in programma, il numero 5 del tabellone, l’argentino Juan Pablo Brzezicki, è stato estromesso dal torneo dal giovane francese Alexandre Sidorenko, diventando così la terza testa coronata a rotolare prima dei quarti. Il ventenne transalpino, di origine russa, (è nato a San Pietroburgo) ha tenuto sempre in mano le redini del gioco e avrebbe potuto vincere anche con maggiore agio rispetto al definitivo 6-4 7-6. Grazie ad un tennis potente, dagli schemi semplici ma efficaci, costruito attorno al classico uno-due di servizio e diritto, Sidorenko ha impressionato contro il più esperto avversario.Brzezicki si è trovato subito in difficoltà nel tentativo di contenere l’aggressione dal fondo del francese e le sue sortite in avanti, tentate per provare a strappare il controllo degli scambi, hanno incontrato spesso i passanti puntuali dell’avversario. Conquistato il break al settimo gioco, Sidorenko chiudeva con autorità e due diritti vincenti il set 6-4 e, sulla scia del successo, strappava nuovamente il servizio avversario all’avvio della seconda partita. Il francese saliva 3-1, dopo un game di sedici punti nel quale annullava due opportunità per il controbreak a Brzezicki, e continuava a difendere con successo il vantaggio fino al 5-4, quando, servendo per il match, lanciava un salvagente all’avversario sottoforma di altre due palle break consecutive. Smarrita la prima, l’argentino non si lasciava sfuggire la seconda e rientrava in partita. Sidorenko perdeva un po’ di calma ma non la testa ed al tie-break conquistava partita e passaggio del turno con uno splendido scambio concluso con un pallonetto che baciava la riga di fondo, strappando lunghi applausi alle tribune come sempre gremite del Maggioni.

Nei quarti di finale il transalpino troverà Francesco Aldi, autore dell’altra “decapitazione” della giornata di mercoledì, ai danni del francese David Guez, testa di serie numero 4. Dominato il primo set, il palermitano ha incontrato maggiore resistenza nel secondo ma è riuscito a chiudere con pieno merito al dodicesimo gioco.
Più complesso l’approdo ai quarti per l’altro siciliano, Alessio Di Mauro: esattamente come nel primo turno contro Fabbiano, Di Mauro ha perso il primo set al tie-break contro il giovane ucraino Ivan Sergeyev che aveva eliminato la sesta testa di serie Bozoljac, per poi concedere solo due game all’avversario nei due set successivi. Di Mauro troverà il numero 3 del seeding, l’argentino Diego Junqueira, che si è sbarazzato con agio dell’austriaco Slanar.

Oggi si disputano gli ultimi quattro ottavi di finale: in campo il numero 1 Gonzalez, il numero 7 Riba, il numero 8 Galvani e, nel serale delle 21, il numero 2 Kukushkin contro lo specialista spagnolo Sanchez De Luna. Si parte alle 15.30 sul campo centrale, l’ingresso è libero.

Risultati 9 luglio singolare:

Aldi b. Guez (FRA) 60 75
Sidorenko (FRA) b. Brzezicki (ARG) 64 76(4)
Di Mauro b. Sergeyev (UKR) 67(7) 62 60
Junqueira (ARG) b. Slanar (AUT) 63 63

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 644 volte, 1 oggi)