MONTEPRANDONE – Roberto sulla massima poltrona dirigenziale e Pierpaolo responsabile dell’area tecnica. Ecco la svolta tutta nel segno dei fratelli Romandini della Troiani & Ciarrocchi Monteprandone.

L’avvento dei due fratelli in seno al sodalizio celeste segna una nuova era per la pallamano monteprandonese che ha voluto ringiovanirsi. Già “salutato” il patron Livio Sciamanna (comunque rimasto all’interno della società nelle vesti di presidente onorario) sostituito, come detto, da Roberto Romandini, Pierpaolo ha preso il posto di coach Pasquale Iadarola, che lascerà un bel ricordo dei suoi tre anni, conditi da una promozione in B e una bella salvezza. La società monteprandonese ha avuto parole di affetto per Iadarola, ringraziato per «la professionalità, lo spiccato senso di fedeltà alla causa e per quanto ha insegnato a noi tutti nel corso di questi anni».

Già in possesso del patentino di secondo livello, l’ex vicecapitano celeste potrà adesso allenare in serie B usufruendo di una deroga che gli verrà concessa dalla Federazione; il suo secondo sarà Sandro Veccia, mentre il portiere Felice Vecchione fungerà da preparatore atletico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.037 volte, 1 oggi)