SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mercoledì 18 giugno ricorre l’anniversario della liberazione della città di San Benedetto del Tronto dal nazifascismo, avvenuta nel 1944.

La celebrazione si terrà presso la Palazzina Azzurra a partire dalle 18, in diversi momenti: il sindaco Gaspari ed Harry Shindler, soldato inglese impegnato in Italia durante la Seconda guerra mondiale, ricorderanno la ricorrenza, e verrà poi presentato il costituendo comitato che, a partire dal 2009, organizzerà in città un “Festival della pace”.

Con l’occasione verrà conferita la cittadinanza onoraria a Daisaku Ikeda, presidente dell’associazione Soka Gakkai, promotore di svariate iniziative a favore della pace, dalla ripresa delle relazioni tra Cina e Giappone, alla fondazione di varie scuole e università nel mondo, ad interventi annuali all’assemblea delle Nazioni unite a favore della pace.

«Per il Suo impegno a favore del dialogo, del confronto e della valorizzazione delle culture, come premessa di civile convivenza e di risoluzione dei conflitti. Per l’attività instancabile sviluppata nel corso di un’intera vita, per la concreta realizzazione di questi valori umanistici di portata universale, attraverso la Sua fondazione buddista che ha realizzato nel tempo scuole, università, e scambi tra cittadini di molti paesi. Per l’attenzione ai giovani, che hanno beneficiato delle Sue opere e dei Suoi insegnamenti» è la motivazione ufficiale della cittadinanza onoraria della città di San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.241 volte, 1 oggi)