MONTEFIORE DELL’ASO – Cinema, passione sempreverde. Lo conferma anche la presenza dell’attore e regista Fabrizio Bentivoglio, venerdì 13 luglio, alle 21,30, al Chiostro del Polo Museale di Montefiore, che presenzierà alla proiezione del suo ultimo film “Lascia perdere, Johnny!“, il primo nel quale si è cimentato in qualità di regista. Il film ha per tema “l’educazione sentimental-canora” di un giovane casertano degli anni Settanta (si tratta della trasposizione cinematografica, grossomodo, della formazione della band degli Avion Travel).
Con l’appuntamento di venerdì si conclude il ciclo di lezioni “Economia del Cinema“, che ha visto come attori principali tanti personaggi: da Sandro Petraglia a Luca Bigazzi, ad esempio.
Realizzata dallo scenografo Giancarlo Basili, in collaborazione con la facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche di Ancona, con il comune di Montefiore dell’Aso ed a cura di Progetto Zenone, la serie di lezioni ha riscosso un successo tale da portare alla consegna di circa 60 attestati ai frequentatori più meritevoli del corso, che verranno dati dallo stesso Bentivoglio (un anno fa fu invece il regista Marco Tullio Giordana a presenziare alla serata finale).
Al termine del film, Fabrizio Bentivoglio insieme al Sindaco di Montefiore dell’Aso Achille Castelli, al professore Renato Novelli professore del Politecnico delle Marche e allo stesso Basili prenderanno parte al dibattito con gli studenti del Politecnico delle Marche Facoltà di Economia di Ancona e San Benedetto del Tronto, dell’Università di Macerata Facoltà di Lettere, l’Accademia di Arte di Macerata sezione Scenografia, dell’Istituto Mercantini di Ripatransone e Fazzini di Grottammare, del Liceo Scientifico Rossini di San Benedetto del Tronto, e dell’Istituto d’Arte di Fermo.
L’evento conferma della volontà di sviluppare nei musei della rete interterritoriale Musei Piceni, degli istituti culturali attivi, capaci di essere luoghi d’incontro per confronti, scambi d’opinioni, vera e propria agorà per l’occasione aperta a studenti di ogni ordine e grado, ricercatori e professori universitari, professionisti attivi nella società e nell’economia odierna.
«Il Centro di Documentazione Scenografica dedicato al cinema italiano, sin dall’apertura avvenuta nell’ottobre 2006, ha intrapreso un percorso di sensibilizzazione sui mestieri del cinema, cercando di far conoscere ai giovani il mondo dell’industria cinematografica e le opportunità professionali» spiega la responsabile delle attività per la rete Museipiceni, l’Architetto Antonella Nonnis.
Il Comune di Montefiore, intanto, conferma di puntare sempre più sul cinema (al Polo Museale è da visitare il museo permanente sulla settima arte, oltre che alle opere di Cantantore, De Carolis e uno stupendo trittico del Crivelli): questa estate “Sinfonie di Cinema 2008” dovrebbe garantire degli ospiti di sicuro interesse.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 652 volte, 1 oggi)