MONTEPRANDONE – Centobuchi-Grottammare, domenica prossima, è una partita fondamentale per il campionato di entrambe le squadre che si preannuncia ricca di tensioni, e sulla carta, molto equilibrata.
CENTOBUCHI, DERBY DA VINCERE PER SALVARSI Un mese fa, all’indomani della vittoria sul Bojano, per la banda Marocchi il raggiungimento della salvezza sembrava essere poco di più di una formalità e nell’ambiente si cominciava a sussurare la parola “play-off”. Nelle tre partite seguenti, invece, sono arrivate altrettante sconfitte e De Amicis e Soci si sono ritrovati a doversi preoccupare ancora una volta dell’incubo dei play-out, tornati ad essere purtroppo qualcosa di più di una remota eventualità.
GROTTAMMARE, DERBY DA VINCERE PER LA C2 Dopo aver battuto l’Angolana ed averla raggiunta al secondo posto, portandosi a cinque lunghezze dall’allora capolista Sangiustese, la squadra di Izzotti è incappata in due pareggi. Le due vittorie della stessa Angolana e del Morro d’Oro combinate con le altrettante sconfitte della Sangiustese hanno cambiato il volto dell’alta classifica del girone F, che ora vede i nerazzurri abruzzesi in vetta e la banda Izzotti quarta con quattro punti di ritardo. I tre punti servono alla banda Izzotti tanto per puntare al primo posto, quanto per non rischiare di perdere la poltrona nei play-off.
CENTOBUCHI, SQUADRA CASALINGA Se, per assurdo, si fosse giocato solo in casa la banda Marocchi sarebbe a giocarsi la promozione in C2. Non è un caso infatti che oltre i due terzi (27) dei 39 punti in graduatoria, i biancocelesti li abbiano raccolti tra le mura amiche: solo Campobasso, Morro d’Oro e Sangiustese, tutte impegnate nella lotta per il primato hanno saputo fare meglio.
GROTTAMMARE, SQUADRA DA TRASFERTA La squadra del presidente Pignotti è quella ad aver perso meno partite in trasferta (solo due) e con 27 punti conquistati ha il miglior rendimento esterno del campionato, secondo solo a quello della capolista Angolana (30) che, però, lontano da casa ha perso per ben quattro volte. Inoltre il Grottammare detiene il record di imbattibilità esterna del girone F: non perde dalla settima giornata d’andata, precisamente dal lontano 14 ottobre, quando a Roseto degli Abruzzi il Cologna Paese vinse 2-1.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 671 volte, 1 oggi)