SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Francesco Ferrini è stato dimesso dall’ospedale di San Benedetto, dove era rimasto sotto osservazione nella nottata tra domenica e lunedì.
Il centrocampista della Samb, infortunatosi nei primi minuti della partita dei rossoblu contro il Martina, ha riportato la frattura composta del naso, oltre ad un forte trauma cervicale. Rischiosa, va detto, la scelta dello staff medico rossoblu di farlo restare in campo per più di un tempo – solo al 9′ della ripresa è stato rimpiazzato da Vitiello – se non altro perché l’ex Cesena, subito dopo lo scontro di gioco con il centrocampista pugliese La Rosa, è rimasto a terra privo di sensi per qualche minuto.
Ferrini, condotto al “Madonna del Soccorso” al termine della partita (in seguito a un paio di svenimenti), si è sottoposto ai primi accertamenti. Le sue condizioni – vomito e giramenti di testa – hanno indotto i medici del nosocomio sambenedettese a trattenerlo per la nottata. Nel primo pomeriggio odierno il giocatore si è sottoposto a una Tac che ha escluso complicazioni, tanto che nel primo pomeriggio è stato dimesso.
Provato per il dolore e il forte mal di schiena, il centrocampista romagnolo, che ha lasciato l’ospedale con un vistoso collarino, dovrà rimanere a riposo per qualche giorno. Poi, gradualmente, riprenderà ad allenarsi.
Al momento sembra davvero difficile ipotizzarne il recupero in vista della trasferta di domenica prossima a Lucca. Quel che è certo è che per un mese e mezzo circa Ferrini dovrà indossare una maschera protettiva per il naso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 786 volte, 1 oggi)