SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Se la prima giornata del girone di ritorno del campionato di serie C2 non fosse stata il massimo a livello di risultati per le formazioni sambenedettesi, non si può dire la stessa cosa per la seconda.

Spicca la vittoria della Virtus Samb sull’ostico quanto gelido campo del Montappone, in un match che valeva la quinta piazza, ovvero l’ultimo posto buono per i play-off. E trascinati da un Albertini in gran spolvero, i sambenedettesi hanno dominato in lungo ed in largo il match chiudendo persino in vantaggio di quattro reti a zero la prima frazione di gioco grazie alle reti di Fiori, Lucidi ed Albertini.

Nella ripresa il leit motive non cambiava ed era ancora il sempre verde Marco Albertini ad arrotondare il risultato. Un attimo di relax dovuto all’ampio vantaggio permetteva ai padroni di casa di accorciare le distanze con due reti ma ci pensava Talamonti ad allungare di nuovo realizzando la sesta ed ultima rete rossoblu. Il terzo goal del Montappone arrivava nel finale, quando i giochi ormai erano conclusi. Tre punti d’oro quindi per la Virtus, anche perché conquistati sul campo di una diretta concorrente.

Torna alla vittoria anche la Tecno Riviera delle Palme e lo fa non senza soffrire, in casa, contro un mai domo Fontespina, sceso in riviera con il coltello fra i denti. E un simile atteggiamento portava subito i frutti sperati dato che i civitanovesi andavano al riposo in vantaggio di una rete, tutto sommato meritatamente, a dispetto di una Tecno apparsa poco incisiva e comunque troppo imprecisa, soprattutto sotto rete. Nella ripresa, un Candellori in non perfetta serata riusciva in ogni modo a riequilibrare le sorti del match. Ma il pari durava poco ed il Fontespina si portava di nuovo in vantaggio sprecando tra l’altro diverse occasioni – una clamorosa – per arrotondare il risultato. La Tecno tuttavia non era da meno e sfiorava più volte il pareggio che poi arrivava con Palestini. A pochi istanti dal termine era Sciamanna a realizzare la rete della vittoria rivierasca, fondamentale per dar fiato ad una classifica che si stava facendo preoccupante.

Stesso discorso per il Caffè Portos che torna alla vittoria dopo quasi due mesi di astinenza, abbandonando quei fatidici diciassette punti che incominciavano a pesare. Vittima sacrificale l’Offida che, vista all’opera in quel di Monteprandone, senza nulla togliere alla prestazione del Portos, farà molta fatica a permanere in Serie C2. Riguardo al match, gara subito in discesa per i ragazzi di mister Caimmi che dopo pochi istanti di gioco si portavano sul triplo vantaggio grazie alle reti dei fratelli Travaglini – a tal proposito, un ben tornato al goal a Marco, a lungo assente dai campi di gioco per infortunio – e di Angelini.

Nella ripresa era Sansone a realizzare la quarta marcatura. Dopo di che, si assisteva ad una discreta reazione degli ospiti che, trascinati dal proprio portiere “volante”, riuscivano a realizzare due reti di pregevole fattura ed ad impensierire più volte il bravo De Nigris. Ma la quinta rete dei padroni di casa, ad opera ancora di Angelini, spegneva ogni velleità degli offidani che nel finale subivano altre due reti ad opera di Novelli (per lui gran partita) e di Corradetti. Insomma, buoni i tre punti per il Caffè Portos che, in ogni modo, non deve fare l’errore di pensare di aver risolto tutti i problemi: la classifica rimane ancora deficitaria e ci sarà ancora molto da lottare per conquistare una posizione più tranquilla, anche alla luce dei risultati, alcuni sorprendenti.

Fra tutti, la vittoria casalinga del San Crispino sulla capolista Monturano, surclassata con ben undici reti. Da sottolineare come per il Real sia la prima sconfitta di questo campionato. A proposito di sorprese, dopo la bella vittoria della scorsa settimana inciampa la SBT che cede il passo, seppur di misura, al Cascinare, dopo aver chiuso sull’uno pari la prima frazione di gioco. Una sconfitta che invischia di nuovo Palestini & c. nelle zone calde della graduatoria. Insomma, ci sarà da soffrire e da divertirsi sia in ottica promozione, sia in ottica salvezza.

Ultima annotazione: sospesa alla fine del primo tempo il big match tra Bocastrum United e Futsal Porto San Giorgio sul risultato di 2-2. Sembra che l’arbitro non abbia ritenuto sufficienti le condizioni di sicurezza per la prosecuzione della gara (decisione apparsa esagerata).

Alla fine, pesante la mano del giudice sportivo il quale, oltre a infliggere la sconfitta per 6-0 a tavolino al Futsal Porto San Giorgio, ha comminato ben un anno e mezzo di squalifica al bomber sangiorgese Casturà, e quattro giornate a Paci e Bracalente. Insomma, campionato che si complica terribilmente per la Futsal. Vedremo quali strascichi provocheranno tali dure decisioni in seno alla società.

Questo il quadro completo relativo ai risultati della diciassettesima giornata (seconda del girone di ritorno) del girone C di Serie C2. A seguire la classifica.

SBT F.C. – A.B. Cascinare 2 – 3, Futsal Amatrice – Atletico Trodika 5 – 5, Montappone – Virtus Samb 3 – 6, Riviera delle Palme – Fontespina C5 3 – 2, Caffè Portos – Offida 7 – 2, San Crispino – Real Monturano 11 – 4, Pamar Civitanova – Torrese 4 – 4, Bocastrum United – Futsal Porto San Giorgio 6 – 0 a tav.

CLASSIFICA

Real Monturano 42; Torrese 37; Futsal Porto San Giorgio, Atl.Trodika 31; Virtus Samb 29; Bocastrum United 28; Montappone 26; Atletico Bivio Cascinare 23; Riviera delle Palme, SBT F.C. 21; Caffè Portos 20; San Crispino 19; Pamar Civitanova 18; Fontespina, Offida 15; Futsal Amatrice 8.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 753 volte, 1 oggi)