SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’Italia del pattinaggio, e con essa gli atleti sambenedettesi che hanno preso parte alla spedizione azzurra in Portogallo, bissa l’impresa in terra d’Olanda, aggiudicandosi anche i Campionati Europei riservati alla categoria Senior.
Trentaquattro (16 ori, 12 argenti e 6 bronzi) le medaglie messe al collo dai pattinatori azzurri, che hanno vinto quasi in scioltezza la manifestazione tenutasi dal 22 al 29 luglio nelle località di Canelas (gare su pista), Válega (strada), Estarreja e Ovar (maratona). Dietro all’Italia il vuoto: sulla seconda poltrona infatti, con 12 medaglie, la Francia.
SAN BENEDETTO PROTAGONISTA Tra gli oltre 150 atleti, in rappresentanza di 20 Paesi del Vecchio Continente, anche tre giovani di casa nostra, tutti della Pattinatori Sambenedettesi, i quali hanno contribuito al successo della rappresentativa azzurra, griffando 8 medaglie.
Merita la copertina Laura Lardani, detentrice di ben tre ori (3.000 metri americana su pista, 10.000 a eliminazione su pista e 15.000 a eliminazione su strada) e un bronzo (10.000 metri a punti su strada). Bene anche Claudio Naselli, primo nella 500 metri sprint su strada e secondo nell’americana maschile su pista, dove ha gareggiato con Andrea Zanetti e Patrizio Tiberio.
Chiudiamo con Denise Traini, che ha messo al collo due bronzi: nella 300 metri su pista e nella 200 su strada.
I MONDIALI A CALI’ Il prossimo impegno internazionale per il pattinaggio sambenedettese è fissato per agosto: dal 17 al 25 Riccardo Bugari, Davide Amabili, Laura Lardani e Matteo Amabili saranno in Colombia, a Calì, per i Mondiali Junior/Senior.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.396 volte, 1 oggi)